Il nuovo Ceo si presenta: «Lavoreremo alla Posta del futuro»

BERNA

Roberto Cirillo, 47.enne ticinese nominato alla guida del Gigante Giallo, promette di mantenere la qualità del servizio - LA NOSTRA VIDEOINTERVISTA

Il nuovo Ceo si presenta: «Lavoreremo alla Posta del futuro»
(Foto Keystone)

Il nuovo Ceo si presenta: «Lavoreremo alla Posta del futuro»

(Foto Keystone)

Il nuovo Ceo si presenta: «Lavoreremo alla Posta del futuro»

Il nuovo Ceo si presenta: «Lavoreremo alla Posta del futuro»

BERNA - Il nuovo Ceo della Posta svizzera, Roberto Cirillo, s’impegna a mantenere la qualità del servizio pubblico per la popolazione e l’economia. Al momento di presentarsi oggi nel corso di una conferenza stampa a Berna, il ticinese 47.enne non ha rivelato la strategia del gruppo ritenendo che sia ancora troppo presto.

Nell’immediato Cirillo intende andare ad incontrare il personale in tutte le regioni per farsi un’idea più precisa dell’azienda: «I collaboratori non sono soltanto il volto della Posta: sono la Posta stessa», siano essi autisti, postini, impiegati della logistica, ha sottolineato con convinzione il nuovo Ceo. Nessuno meglio di loro conosce le esigenze dei clienti, ha aggiunto.

Cirillo punta anche a intensificare il dialogo con la politica. «Intendo ascoltare tutte le persone che sono pronte a lavorare con noi alla Posta del futuro», ha detto. «Ci serve una visione d’insieme». È giunto il momento di tracciare una panoramica dell’offerta e del finanziamento del servizio universale del futuro.

«Credo - ha poi aggiunto Cirillo - in un servizio universale efficiente e autofinanziato. Credo in una Posta che crea pari opportunità, contribuendo a far sì che tutti in Svizzera possano beneficiare delle stesse possibilità».

Cirillo, succede a Ulrich Hurni che aveva preso la direzione a interim dopo la partenza di Susanne Ruoff nel giugno 2018 in seguito allo scandalo di AutoPostale. Cirillo assumerà la gestione operativa del gigante giallo subito dopo l’assemblea generale della Posta prevista per il 16 aprile.

Nato nel 1971, è laureato in ingegneria meccanica presso il Politecnico federale di Zurigo. È stato per quattro anni Ceo del gruppo ospedaliero attivo a livello internazionale Optegra e otto anni membro della direzione dell’azienda di servizi Sodexo SA, da ultimo rivestendo il ruolo di Ceo per le attività in Francia.

Cirillo è nato Zurigo e cresciuto in Ticino. Possiede sia la nazionalità svizzera sia quella italiana ed è sposato. Parla fluentemente tedesco, francese, italiano, spagnolo e inglese. Oggi alla conferenza stampa si è espresso in tre lingue nazionali.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Politica
  • 1
  • 1