le reazioni

Irritazione per la risposta di Juncker

La Commissione UE vuole chiudere la partita in pochi giorni - Lombardi: «Impressione sgradevole per la pressione temporale sulla Svizzera. Si rischia di mettere in pericolo tutto l’impianto»

Irritazione per la risposta di Juncker
(Foto Reguzzi)

Irritazione per la risposta di Juncker

(Foto Reguzzi)

BERNA - La Svizzera aveva chiesto tempo sull’accordo quadro istituzionale, ma la Commissione europea vuole accelerare e giungere rapidamente ad una soluzione. Il presidente Jean-Claude Juncker ha risposto alla lettera con cui il Consiglio federale, venerdì scorso, aveva chiesto una serie di precisazioni al testo negoziato da Svizzera e UE. A titolo personale Juncker si dice disposto a dissipare tutti i dubbi e aperto a discussioni complementari purché queste permettano di raggiungere un’intesa nei prossimi giorni sotto forma di una o più dichiarazioni congiunte sui chiarimenti richiesti. Questi riguardano la tutela dei salari, la direttiva sulla cittadinanza europea (che porterebbe a maggiori spese sociali e ostacolerebbe l’espulsione di chi commette reati) e gli aiuti di Stato (la possibilità...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Articoli suggeriti
Ultime notizie: Politica
  • 1