BERNA

«L’accordo quadro non è in grado di raccogliere una maggioranza»

Per il presidente della Confederazione Ueli Maurer sono necessari nuovi colloqui con Bruxelles

 «L’accordo quadro non è in grado di raccogliere una maggioranza»
(Foto Keystone)

«L’accordo quadro non è in grado di raccogliere una maggioranza»

(Foto Keystone)

 «L’accordo quadro non è in grado di raccogliere una maggioranza»

«L’accordo quadro non è in grado di raccogliere una maggioranza»

BERNA - Per il presidente della Confederazione Ueli Maurer, l’accordo quadro con l’Unione europea, nella sua forma attuale, «non ha ancora la necessaria qualità». Sono quindi necessari nuovi colloqui con Bruxelles.

Parlando oggi allo Swiss Economic Forum (SEF) di Interlaken, Maurer ha detto che la consultazione in atto ha dimostrato come l’accordo con l’UE non sia ancora in grado di raccogliere una maggioranza di pareri favorevoli. «Ci sono ancora troppi punti in sospeso che sono considerati negativi per l’economia». C’è bisogno di un «equilibrio tra dare e avere».

In considerazione dell’attuale tendenza al protezionismo Maurer ha detto di affidarsi soprattutto ai rapporti personali con i responsabili dei vari paesi. «Stiamo cercando di espandere la nostra rete e direi che quest’anno abbiamo avuto un certo successo», ha affermato il consigliere federale, ricordando la sua recente visita al presidente americano Donald Trump alla Casa Bianca che potrebbe agevolare le trattative in vista di un accordo di libero scambio con gli USA.

Alla 21a edizione del SEF partecipano circa 1’350 personalità del mondo economico, politico e scientifico.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Politica
  • 1