La Strategia 2050 passa con il 58,2% dei sì

Scrutinati tutti e 26 i cantoni: solo quattro i contrari - Il nostro cantone ha votato a favore con il 56,7% dei sì e il 43,3% dei no.

La Strategia 2050 passa con il 58,2% dei sì

La Strategia 2050 passa con il 58,2% dei sì

BERNA - Sì al graduale abbandono del nucleare e alla promozione delle energie pulite a scapito di quelle fossili. Il popolo svizzero ha approvato oggi in votazione la prima fase di attuazione della Strategia energetica 2050 (revisione della legge sull'energia). La percentuale dei favorevoli ha raggiunto il 58,2%, quella dei contrari il 41,8%.

Il testo prevede l'applicazione a tappe di una serie di misure per ridurre il consumo di elettricità, aumentare l'efficienza energetica e promuovere la produzione da fonti rinnovabili. Contro la legge era stato lanciato un referendum dall'UDC, affiancata da alcuni esponenti politici di altri partiti borghesi, in particolare PLR, e da alcune associazioni del mondo economico.

Scrutinati tutti e 26 i cantoni, solo quattro sono risultati i contrari. Il Ticino ha votato anch'esso a favore con il 56,7% dei sì e il 43,3% dei no. Per tutte le reazioni politiche, vedi l'articolo nei suggeriti.

Ecco la diretta dettagliata dello spoglio con i risultati cantone per cantone

15.16 - La Strategia energetica 2050 ha convinto anche il canton Berna, che l'ha votata con il 55,5% dei voti. Berna è l'ultimo cantone scrutinato.

15.06 - A Basilea Città il sì alla Strategia 2050 ha raccolto il 63,4% dei voti.

14.55 - Il canton Ginevra ha nettamente votato a favore con il 72.5% dei sì. 

14.30 - Il Canton Zurigo è a favore della Strategia 2050 con il 58,7% e così il Ticino con il 56,7%.

14.12 - Nel canton Vaud si è nettamente votato a favore della Strategia 2050 con il 73.5% delle schede favorevoli. 

13.43 - Nel canton Friborgo si è votato a favore della Strategia 2050 con il 63.1%. Sulla stessa linea il canton Soletta dove i voti favorevoli si sono però fermati al 50.5%. Nel canton Zugo i favorevoli si attestano al 53.8%. Un po' meno i votanti a favore del sì nel canton Uri, dove le schede favorevoli si sono fermate al 51.7%. 

13.37 - Il canton Lucerna ha accolto la Strategia 2050 con il 58.4% delle schede a favore. 

13.35 - Nel canton Giura si è votato a favore con il 62.7%, e così anche in Appenzello interno dove i sì hanno toccato il 56%. Sono stati scrutinati, al momento, 15 cantoni, di cui 11 favorevoli e 4 contrari. 

13.26 - Il canton Neuchâtel ha votato a favore della Strategia 2050 con un netto 69.6% di sì. Anche Basilea campagna favorevole con il 53.3%. 

13.17 - Si profila un chiaro "sì" alla Strategia energetica 2050. In base alla seconda proiezione realizzata dall'istituto gfs.bern per conto della SSR il tasso dei favorevoli raggiungerebbe il 58% del totale. Claude Longchamp, politologo dell'istituto, ha parlato alla televisione svizzerotedesca SRF alle 13.00 di maggioranza "confortevole".

13.14 - Il canton San Gallo favorevole alla Strategia 2050 con il 52,2% dei sì. Sulla stessa scia il canton Turgovia, dove i voti a favore hanno raggiunto  il 51.3%. In controtendenza, invece, Obvaldo, dove i "no" hanno raccolto il 50.2% dei voti contrari. In questo momento sono 7 i cantoni a favore (Nidvaldo, Sciaffusa, Appenzello esterno, Grigioni, San Gallo, Turgovia e Vallese) e 4 contrari (Glarona, Argovia, Obvaldo e Svitto).

13.03 - Il canton Svitto ha respinto la Strategia 2050 con il 55.8% dei no. Mentre il Canton Vallese si è chiaramente espresso a favore con il 63.3% delle schede. 

12.52 - Il canton Sciaffusa ha votato a favore della Strategia 2050. I sì hanno raggiunto il 51.1% dei voti. In questo momento sono 4 i cantoni a favorevoli (Nidvaldo, Sciaffusa, Appenzello esterno e i Grigioni) e 2 contrari (Glarona e Argovia). 

12.45 - Anche i Grigioni hanno votato per il sì alla Strategia 2050 con il 58.7% dei voti. Per il momento, sul piano nazionale, sul totale delle schede scrutinate (136'444) prevale il "sì" alla Strategia 2050 con il 50.6% dei voti.

12.38 - Stando alla prima proiezione elaborata dall'istituto gfs.bern per conto della SSR il tasso dei favorevoli supererebbe il 55% a livello nazionale.Si dovrebbe dunque, secondo queste proiezioni, profilare un chiaro "sì" alla Strategia energetica 2050.

12.33 - Il canton Argovia ha bocciato la Strategia 2050 con il 48.2 di no.

12.21 - Al momento sono stati scrutinati 3 cantoni. Nel canton Nidvaldo ha prevalso il "sì" con il 50.5% delle schede. Nel canton Glarona invece ha vinto il "no" con il 56.2% dei voti. In Appenzello esterno ha prevalso di nuovo il "sì" con il 53.8% delle schede. Per il momento il totale delle schede scrutinate (20425) prevale il "sì" alla Strategia energetica 2050 con il 50.3% dei voti.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Politica
  • 1