negoziati

Maurer oggi a Washington per incontrare Trump

Viaggio a sorpresa del presidente della Confederazione negli Stati Uniti per discutere con il suo omologo americano questioni bilaterali quali l’accordo di libero scambio tra i due Paesi

 Maurer oggi a Washington per incontrare Trump

Maurer oggi a Washington per incontrare Trump

BERNA - Il presidente della Confederazione Ueli Maurer si reca oggi a Washington per incontrare il suo omologo statunitense Donald Trump. Lo ha indicato nella notte il Dipartimento federale delle finanze (DFF) precisando che durante l’incontro si discuterà di questioni bilaterali.

Maurer e Trump parleranno in particolare dell’eventualità di negoziare un accordo di libero scambio tra Svizzera e Stati Uniti, afferma il DFF in un comunicato che conferma informazioni del quotidiano Tages-Anzeiger.

L’incontro, che avverrà su invito di Trump, si svolgerà alla Casa Bianca. Avrebbe dovuto svolgersi già in gennaio al Forum economico mondiale (WEF) di Davos ma è stato cancellato dopo che il presidente americano ha rinunciato alla trasferta grigionese a causa dello «shutdown» dell’amministrazione Usa.

All’edizione 2018 del WEF, Trump aveva invece incontrato l’allora presidente della Confederazione Alain Berset, il ministro dell’economia Johann Schneider-Ammann e quello degli esteri Ignazio Cassis.

Secondo l’ufficio stampa del presidente statunitense, una delle questioni che verranno affrontate sarà il ruolo di mediatore diplomatico della Svizzera nel mondo. La Confederazione, tra le altre cose, rappresenta gli interessi degli Stati Uniti in Iran.

Ueli Maurer è il primo presidente della Confederazione ad essere ricevuto alla Casa Bianca dal 1992. Allora fu René Felber ad incontrare il presidente degli Stati Uniti George Bush (padre), ma nella sua veste di presidente del comitato ministeriale del Consiglio d’Europa, non in quella di presidente della Confederazione.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Politica
  • 1
    Alleanza PLR-PPD

    A Lucerna si pensa alle nozze «bis»

    Un’alleanza fra i due partiti in vista delle elezioni federali è in discussione anche nel cantone germanofono. Per la seconda volta - Il presidente popolare democratico Ineichen: «La storica rivalità è praticamente sparita» - i grandi nemici ora si sostengono in progetti cantonali

  • 2
  • 3
  • 4
    Sordità

    Più valore alla lingua dei segni

    È quanto chiede un postulato presentato a Berna da Marco Romano - Il deputato PPD: «Troppe le differenze tra i Cantoni, inammissibile non ci sia ancora una soluzione a livello federale»

  • 5
    Svizzera

    E se il nido diventasse obbligatorio?

    È un rischio cui rende attenti la consigliera nazionale UDC Verena Herzog a seguito della pressione sociale che c’è oggi sulle famiglie - «Anche la scuola materna all’inizio era solo facoltativa»

  • 1