Monitoraggio periodico per combattere efficacemente la povertà

Confederazione

È quanto auspica anche Caritas in vista della discussione sul tema in programma al Consiglio degli Stati

 Monitoraggio periodico per combattere efficacemente la povertà
Foto Carlo Reguzzi

Monitoraggio periodico per combattere efficacemente la povertà

Foto Carlo Reguzzi

La Commissione della scienza, dell’educazione e della cultura chiede in una mozione l’introduzione di un monitoraggio periodico relativo alla situazione della povertà in Svizzera. L’intervento parlamentare depositato in Consiglio degli Stati sarà trattato giovedì 19 settembre. Caritas Svizzera chiede al Consiglio degli Stati di sostenere la richiesta. Secondo Caritas, i risultati ottenuti da un monitoraggio a livello nazionale sono un presupposto fondamentale per una lotta efficace contro la povertà.

I dati più recenti sulla povertà mostrano che nonostante la buona situazione economica, la povertà in Svizzera è in costante aumento, da ultimo di quasi il dieci per cento tra il 2016 e il 2017. In Svizzera sono 675 000 le persone colpite dalla povertà, ovvero oltre l’otto per cento della popolazione. La povertà rappresenterà in futuro la sfida più importante in materia di politica sociale. Nel suo rapporto sul pro-gramma nazionale contro la povertà 2014-2018, anche il Consiglio federale ha individuato la necessità di intervenire in Svizzera. Nell’ambito di questo programma nazionale contro la povertà, la Confederazione ha addirittura sviluppato un modello per il monitoraggio della povertà in tutta la Svizzera. Ciò ha reso ancora più incomprensibile che nell’estate del 2018 il Consiglio federale abbia deciso di rinunciare a tale monitoraggio e di ridurre sostanzialmente le risorse finanziarie.

Il monitoraggio della povertà dovrebbe registrare la situazione della povertà sulla base di dati cantonali e nazionali pertinenti e analizzare tempestivamente gli sviluppi. Una raccolta sistematica e un’analisi sono il presupposto fondamentale per combattere efficacemente la povertà. Solo attraverso tali indagini sarà possibile fissare obiettivi chiari per la riduzione della povertà e definire misure adeguate per migliorare la situazione delle persone colpite dalla povertà.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Politica
  • 1
  • 1