Onere fiscale: grandi differenze tra i cantoni

Costi

Nel 2018 le tassazioni più basse si registrano a Zugo - Bellinzona fra le capitali cantonali più care, il primato è di Neuchâtel

 Onere fiscale: grandi differenze tra i cantoni
(foto CdT)

Onere fiscale: grandi differenze tra i cantoni

(foto CdT)

BERNA - Nel 2018 una persona celibe o nubile con uno stipendio di 80.000 franchi all’anno a Zugo ha pagato 3.550 franchi di imposte. A Neuchâtel la cifra ammontava invece a 12.707 franchi, ovvero un dato maggiore di oltre tre volte e mezzo. L’onere fiscale nelle capitali cantonali anche l’anno scorso è cambiato poco, si evince dalle statistiche pubblicate dall’Amministrazione federale delle contribuzioni (AFC).

Le tassazioni più basse si registrano a Zugo, dove - sempre su un guadagno di 80.000 franchi - la percentuale sul reddito raggiungeva il 4,44%. Un’imposizione moderata si registra anche a Svitto, Appenzello (AI) e Sarnen (OW), con percentuali fra il 9 e il 9,5%. Rispetto a Neuchâtel in questi luoghi si risparmiano almeno 5000 franchi.

Fra le capitali cantonali più care, dopo Neuchâtel (15,88%) si piazza Losanna col 14,69%, seguita da Soletta (14,39%), San Gallo (14,34%), Delémont (14,29%) e Berna (14,21%). Bellinzona fa segnare un 11,24% e Coira l’11,3%.

Con la presenza di figli il carico fiscale diminuisce, ma le differenze cantonali rimangono. Con un doppio introito e due figli a Neuchâtel raggiunge il 7,36%, a Soletta il 6,88%. Dati decisamente superiori a Ginevra (0,03%) e Zugo (0,44%). Nella capitale ticinese arriva al 2,52%, mentre in quella grigionese al 4,04%.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Politica
  • 1
  • 1