Berna

Pellicce, verso più chiarezza

In futuro le pellicce vere dovranno essere esplicitamente contrassegnate come tali - Al via la consultazione da Berna

Pellicce, verso più chiarezza
(Foto Archivio CdT)

Pellicce, verso più chiarezza

(Foto Archivio CdT)

BERNA - In futuro la pelliccia vera dovrà essere esplicitamente contrassegnata come tale. È una delle modifiche dell’ordinanza sulla dichiarazione delle pellicce che il Dipartimento federale dell’interno ha posto in consultazione fino alla metà di maggio 2019. Lo scopo delle modifiche, precisa Berna, è quella di garantire una chiara e rapida informazione per i consumatori non esperti, che saranno ora in grado di distinguere una pelliccia vera da una sintetica. Inoltre si introdurrà la possibilità di dichiarazione «origine sconosciuta», quando non può essere determinata l’origine del prodotto. Altri adeguamenti riguardano la dichiarazione delle pellicce degli animali da allevamento. In futuro vi saranno soltanto dichiarazioni di due tipi di allevamento: «Allevamento in gabbie con fondo a griglia» o «allevamento in gruppo» (sempre senza fondi a griglia). Si creano ulteriori possibilità di dichiarazione per la detenzione di conigli poiché in Svizzera questi animali non possono essere allevati in gabbie con fondo a griglia. Gli adeguamenti sono il risultato del rapporto sull’obbligo di dichiarazione delle pellicce pubblicato dal Consiglio federale nel 2018. L’ordinanza sulla dichiarazione delle pellicce è in vigore dal 2013. La Svizzera è l’unica nazione europea a disporre di una simile legislazione.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Politica
  • 1
    Obesità

    Un semaforo che salva la vita

    Una mozione parlamentare chiede l’introduzione in Svizzera del sistema di etichettatura «Nutri-Score», un logo che indica ai consumatori se gli alimenti che stanno per acquistare favorisce la salute e la linea - L’autore dell’atto, Manuel Tornare: «Stiamo avvelenando la popolazione»

  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
    Fisco

    «Basta col parcheggio di soldi»

    Cattaneo: la liquidità dell’imposta preventiva va lasciata a risparmiatori e imprese - Un’iniziativa per semplificare il sistema e evitare la trattenuta sui redditi dei capitali

  • 1