Più tasse ai facoltosi, successo di firme per l'iniziativa della GISO

BERNA - La Gioventù socialista (GISO) ha raccolto 115'000 firme per l'iniziativa chiamata "99%". Il testo mira ad aumentare le imposte per i più ricchi in modo da sgravare i piccoli e medi redditi, ovvero il 99% della popolazione. La presidente del partito Tamara Funiciello ha confermato oggi informazioni in proposito pubblicate dalla "Zentralschweiz am Sonntag".

L'iniziativa "Sgravare i salari, tassare equamente il capitale" ha quindi buone possibilità di essere sottomessa al voto popolare, considerando che la GISO - che conta sull'appoggio del PS - ha tempo fino al 3 aprile prima di depositare il testo alla Cancelleria federale.

Per assicurare una migliore distribuzione della ricchezza, la proposta di modifica costituzionale intende imporre con un tasso del 150% (fattore 1,5), quella parte di reddito da capitale - dividendi, guadagni da interessi o affitti dedotti i costi di manutenzione e gestione - superiore a una soglia definita per legge.

Per garantire che i piccoli risparmiatori non vengano danneggiati dall'iniziativa si vuole introdurre un importo esente di 100 mila franchi. Esentati dalla maggiore tassazione sarebbero anche le pensioni assicurate dal primo e dal secondo pilastro.

L'idea è di arrivare a racimolare da 5 a 10 miliardi di franchi dall'1% della popolazione abbiente che vive grazie ai redditi generati dai capitali investiti.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Politica