votazioni

Svizzera alle urne: c’è un doppio sì

I RISULTATI DEFINITIVI - La Legge federale concernente la riforma fiscale e il finanziamento dell’AVS raccoglie il 66,33% di consensi - La Legge sulle armi trova il 63,73% di favori

Svizzera alle urne: c’è un doppio sì
Archivio CdT

Svizzera alle urne: c’è un doppio sì

Archivio CdT

BERNA - Sono arrivati verso le 15.50 i risultati definitivi delle votazioni a livello federale. È un doppio sì, quello che i cittadini hanno espresso alle urne in questa domenica 19 maggio.

Il secondo tentativo, dopo la chiara bocciatura (59,1% di no) della terza riforma dell’imposizione delle imprese (RI imprese III) nel febbraio del 2017, oggi ha ottenuto ampio consenso popolare. A favore della riforma fiscale e del finanziamento dell’AVS (RFFA) hanno votato il 66,4% dell’elettorato e tutti i Cantoni. L’oggetto, di natura legislativa, comunque non richiedeva la cosiddetta doppia maggioranza. La partecipazione ha raggiunto il 43,2%. Il nuovo progetto fiscale, accompagnato da un contributo all’AVS di circa due miliardi di franchi all’anno, ha modificato i fronti rispetto alla RI imprese III, raccogliendo ampi consensi a sinistra. A livello nazionale i sì sono stati circa 1,541 milioni, i no circa 780’000. Il sostegno più forte è venuto da Vaud (80,7%), che sta già attuando la propria riforma a livello locale, seguito da Neuchâtel (72,4%) e dal Vallese (71,8%). Anche nel cantone più tiepido nei confronti della riforma, Soletta, il progetto ha ampiamente superato l’esame popolare, con il 58,6% dei consensi. I solettesi simultaneamente hanno però bocciato di misura un progetto di attuazione cantonale. In Ticino ha votato per la RFFA il 64,9% dell’elettorato, nei Grigioni il 69,6%.

Il popolo svizzero ha deciso di non mettere in pericolo i vantaggi derivanti dall’adesione a Schengen e Dublino: con il 63,73% di voti favorevoli ha infatti accolto la revisione della legge sulle armi. Il progetto, che traspone nel diritto elvetico la direttiva Ue modificata, prevede diverse misure contro l’abuso di armi e il mercato nero. Complessivamente hanno detto sì alla riforma 1’501’485 persone. I contrari sono stati 854’528. La nuova legge sulle armi è stata approvata da tutti i cantoni ad eccezione del Ticino dove è stata respinta con il 54,50% dei suffragi. La Comunità di interessi del tiro svizzero (CIT), che riunisce 14 organizzazioni del settore ed è presieduta dal ticinese Luca Filippini, aveva lanciato il referendum. Un sì tiepido è uscito dalle urne di Svitto (51,62%), Obvaldo (51,66%) e Appenzello Interno (52,90%). Più nettamente a favore della revisione della legge sulle armi hanno votato Basilea Città (74,99%), Ginevra (72,82%), Neuchâtel (72,60%), Vaud (71,55%) e Zurigo (70,58%).

Le votazioni federali odierne non hanno spinto oltremisura i cittadini svizzeri alle urne. La partecipazione è stata di circa il 43%, ciò che rappresenta un risultato nella media. Sciaffusa, dove il voto è obbligatorio, si piazza come al solito in vetta, con il 64% di affluenza. Seguono Basilea Città (53%), dove si votava anche a livello cantonale, Nidvaldo (50%) e Grigioni (49%). Chiudono la classifica Appenzello Interno e Glarona (36%). In Ticino si è recato alle urne il 46% degli aventi diritto di voto.

Ecco i risultati alle urne, Cantone per Cantone:

ore 15.43: Basilea Città: Fisco e AVS: 69,68% di sì, 30,32% di no - Legge sulle armi: 74,99% di sì, 25,01% di no.

ore 15.39: Zurigo: Fisco e AVS: 65,87% di sì, 34,13% di no - Legge sulle armi: 70,58% di sì, 29,42% di no.

ore 15.24: Ginevra: Fisco e AVS: 62,18% di sì, 37,82% di no - Legge sulle armi: 72,82% di sì, 27,18% di no.

ore 15.15: Berna: Fisco e AVS: 60,36% di sì, 39,64% di no - Legge sulle armi: 61,21% di sì, 38,79% di no.

ore 14.21: Vaud: Fisco e AVS: 80,71% di sì, 19,29% di no - Legge sulle armi: 71,55% di sì, 28,45% di no.

ore 14.09: Dopo i risultati di 20 cantoni, l’unico a respingere la revisione sulle armi è il Ticino: i «sì» si sono fermati al 45,50%, contro il 54,50% di «no». Il cantone che ha registrato la maggiore percentuale di favorevoli è finora Neuchâtel (72,60%).

ore 14.06: Zugo: Fisco e AVS: 68,61% di sì, 31,39% di no - Legge sulle armi: 67,00% di sì, 33,00% di no.

ore 14.03: Neuchâtel: Fisco e AVS: 72,36% di sì, 27,64% di no - Legge sulle armi: 72,60% di sì, 27,40% di no.

ore 13.59: Friburgo - Fisco e AVS: 68,43% di sì, 31,57% di no - Legge sulle armi: 61,99% di sì, 38,01% di no.

ore 13.59: Ticino: Fisco e AVS: 64,88% di no, 35,12% di sì - Legge sulle armi: 45,50% di sì, 54,50% di no.

ore 13.56: San Gallo: Fisco e AVS: 66,34% di sì, 33,66% di no - Legge sulle armi: 64,00% di sì, 36,00% di no.

ore 13.54: Giura: Fisco e AVS: 67,91% di sì, 32,09% di no - Legge sulle armi: 61,93% di sì, 38,07% di no.

ore 13.43: Uri: Fisco e AVS: 68,61% di sì, 31,39% di no - Legge sulle armi: 56,47% di sì, 43,53% di no.

ore 13.37: Obvaldo - Fisco e AVS: 68,74% di sì, 31,26% di no - Legge sulle armi: 51,66% di sì, 48,34% di no.

ore 13.32: Basilea Campagna - Fisco e AVS: 3,81% di sì, 36,19% di no - Legge sulle armi: 62,42% di sì, 37,58% di no.

ore 13.24: Appenzello Interno - Fisco e AVS: 67,13% di sì, 32,87% di no - Legge sulle armi: 52,90% di sì, 47,10% di no.

ore 13.22: Vallese - Fisco e AVS: 71,79% di sì, 28,21% di no - Legge sulle armi: 57,11% di sì, 42,89% di no.

ore 13.19: Turgovia - Fisco e AVS: 64,72% di sì, 35,28% di no - Legge sulle armi: 59,11% di sì, 40,89% di no.

ore 13.16: Svitto - Fisco e AVS: 62,27% di sì, 37,73% di no - Legge sulle armi: 51,62% di sì, 48,38% di no.

ore 13.14: Grigioni - Fisco e AVS: 69,59% di sì e 30,41% di no - Legge sulle armi: 69,59% di sì e 30,41% di no.

ore 13.10: Soletta - Fisco e AVS: 58,56% di sì, 41,44% di no - Legge sulle armi: 58,81% di sì, 41,19% di no.

ore 13.09: Lucerna - Fisco e AVS: 68,64% di sì, 31,36% di no - Legge sulle armi: 65,92% di sì, 34,08% di no.

ore 13.08: La Legge federale concernente la riforma fiscale e il finanziamento dell’AVS (RFFA) sarebbe stata accolta con il 66% dei voti. Lo indica la proiezione dell’istituto gfs.bern realizzata per conto di SRG SSR e mostrata dalla televisione svizzerotedesca SRF alle 13.00.

ore 13.05: Sciaffusa - Fisco e AVS: 67,64% di sì, 32,36% di no - Legge sulle armi: 59,01% di sì, 40,99% di no.

ore 12.38: Si profila un netto sì alla revisione della legge sulle armi: secondo le indicazioni dell’istituto gfs.bern diffuse alle 12.30 dalla televisione svizzero tedesca SRF la trasposizione nel diritto svizzero della direttiva Ue modificata verrebbe accolta con il 67% dei voti.

ore 12.37: Appenzello Esterno - Fisco e AVS: 67,10% di sì, 32,90% di no - Legge sulle armi: 64,30% di sì, 35,70% di no.

ore 12.35: Argovia - Fisco e AVS: 61,99% di sì, 38,01% di no - Legge sulle armi: 59,36% di sì, 40,64% di no.

ore 12.24: Glarona - Fisco e AVS: 62,45% di sì, 37,55% di no - Legge sulle armi: 55,56% di sì, 44,44% di no.

ore 12.20: Nidvaldo - Fisco e AVS: 68,99% di sì, 31,01% di no - Legge sulle armi: 53,43% di sì, 46,57% di no.

ore 12.14: La legge sulle armi dovrebbe essere adattata al diritto europeo: secondo una tendenza rilevata dall’istituto gfs.bern una maggioranza degli svizzeri avrebbe votato a favore della riforma. L’istituto di ricerca parla di una tendenza al sì se la quota supera il 55%.

ore 12.12: Un trend pubblicato dall’istituto gfs.bern su incarico di SRG SSR indica che il popolo svizzero, in questa domenica 19 maggio, avrebbe accolto la Legge federale concernente la riforma fiscale e il finanziamento dell’AVS (RFFA). L’istituto indica che un trend è fondato quando la proporzione dei suffragi a favore o contro un oggetto supera il 55%.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Politica
  • 1