Prezzi ridotti per oltre 300 medicinali

sanità

I risparmi valutati sono di almeno 60 milioni di franchi, rileva l’Ufficio federale della sanità pubblica

Prezzi ridotti per oltre 300 medicinali
©Shutterstock

Prezzi ridotti per oltre 300 medicinali

©Shutterstock

Nell’ambito del tradizionale riesame triennale dei medicamenti, l’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) ha quest’anno ridotto in media dell’11% i prezzi di oltre 300 farmaci. I risparmi valutati sono di almeno 60 milioni di franchi, rileva l’UFSP in una nota.

È stata disposta la riduzione di prezzo per più di 200 (55%) dei quasi 400 preparati originali presi in esame. Per alcuni medicamenti resta ancora da chiarire se queste riduzioni siano realizzabili, dato che i titolari delle omologazioni hanno annunciato ricorso. Per quasi la metà dei medicamenti non si è resa necessaria alcuna riduzione visto che questi, confrontati con altri e con quelli degli Stati di riferimento, risultavano ancora economicamente convenienti.

Contemporaneamente ai preparati originali sono stati riesaminati anche farmaci generici, medicamenti in co-marketing e biosimilari. Per un buon 50 per cento di questi medicinali è stata decisa una riduzione di prezzo.

L’attuale riesame genera risparmi per almeno 60 milioni di franchi. Le riduzioni di prezzo di alcuni medicamenti saranno effettive dal primo dicembre 2020. Il riesame dei medicamenti restanti dovrebbe concludersi entro il primo febbraio 2021.

Dal 2017 l’UFSP riesamina annualmente un terzo dei farmaci dell’elenco delle specialità (ES) - lista che comprende tutti i medicinali rimborsati dall’assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie (AOMS) - secondo i criteri di efficacia, appropriatezza ed economicità. Nel 2020 è stato avviato un nuovo ciclo.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Svizzera
  • 1
  • 1