Quarantena? Non meno di 10 giorni

Task force

Gli esperti della Confederazione non approvano la proposta di accorciare il periodo di isolamento: meno persone sarebbero protette dall’infezione da coronavirus

Quarantena? Non meno di 10 giorni
Martin Ackermann, presidente della task force nazionale scientifica per la COVID-19. ©KEYSTONE/Peter Klaunzer

Quarantena? Non meno di 10 giorni

Martin Ackermann, presidente della task force nazionale scientifica per la COVID-19. ©KEYSTONE/Peter Klaunzer

Accorciare l’attuale periodo di quarantena, 10 giorni, non piace alla Task Force Covid-19 istituita dal Consiglio federale. A parere degli esperti, meno persone sarebbero protette dall’infezione da coronavirus, si legge nelle considerazioni pubblicate oggi dedicate a questa misura di contenimento del virus.

L’accorciamento del periodo di quarantena dopo essere entrati in una zona a rischio o dopo un contatto ravvicinato con un caso confermato di coronavirus potrebbe portare ad un maggior numero di infezioni. Un prolungamento oltre i 10 giorni della quarantena sarebbe praticamente inutile, mentre un accorciamento avrebbe un effetto deleterio.

Una possibilità, a parere degli esperti, sarebbe quella di testare le persone in quarantena e di lasciarle libere in anticipo se risultate negative. Un test il sesto giorno di isolamento sarebbe la migliore garanzia affinché l’efficacia dell’attuale quarantena sia in gran parte preservata. Se invece il test venisse eseguito il quarto giorno, l’efficacia si ridurrebbe di quasi il 30%.

Stando al modello elaborato dalla Task Force, una riduzione dei tempi di quarantena con o senza test dovrebbe essere presa in considerazione solo se inclusa in un approccio coordinato a livello nazionale che contempli provvedimenti per compensare il previsto aumento delle infezioni da Covid-19.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Svizzera
  • 1
  • 2

    Guy Parmelin si congratula con Joe Biden

    Svizzera-USA

    Il presidente della Confederazione scrive: «Le eccellenti relazioni fra i due Paesi proseguiranno e si rafforzeranno grazie ai nostri valori comuni e al nostro impegno per la democrazia, la libertà e i diritti umani»

  • 3
  • 4
  • 5

    Quattro candidati per il dopo Lauber

    Verso l’elezione

    Sono stati selezionati dalla sottocommissione della Commissione giudiziaria del Parlamento per il posto di procuratore generale della Confederazione

  • 1
  • 1