Roche: collaborazione per lo sviluppo di un antivirale

coronavirus

La multinazionale svizzera ha deciso di lavorare con la Boston Atea Pharmaceuticals allo sviluppo del rimedio contro il virus - Previsto per il primo trimestre del 2021 il lancio della fase III dei test

Roche: collaborazione per lo sviluppo di un antivirale
© Keystone/Urs Flüeler

Roche: collaborazione per lo sviluppo di un antivirale

© Keystone/Urs Flüeler

Roche si impegna a sostenere gli sforzi del laboratorio di Boston Atea Pharmaceuticals nello sviluppo di un antivirale orale contro la COVID-19. L’AT-527 è attualmente oggetto di uno studio clinico di fase II su pazienti ricoverati in ospedale che presentano una forma moderata della malattia e dispone di un potenziale per essere utilizzato in via preventiva.

Il lancio della fase III è previsto nel primo trimestre del 2021, indica la multinazionale renana in una nota odierna. L’accordo concerne anche le tappe di produzione e di distribuzione del medicamento sperimentale. In caso di omologazione, Atea rifornirà gli Stati Uniti, mentre Roche lo distribuirà nel resto del mondo.

Nel comunicato non vengono forniti dettagli finanziari su questa collaborazione.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Svizzera
  • 1
  • 1