Sangallese arrestata a Minsk

tensioni in bielorussia

La donna con doppia cittadinanza svizzera-bielorussa avrebbe partecipato alla manifestazione femminile in segno di protesta contro il capo di Stato Lukashenko - In quell’occasione più di 300 partecipanti sono state fermate

Sangallese arrestata a Minsk
©CdT/Archivio

Sangallese arrestata a Minsk

©CdT/Archivio

Una persona con la doppia cittadinanza svizzera-bielorussa è stata arrestata sabato scorso in Bielorussia. L’Ambasciata svizzera a Minsk è in contatto con le autorità locali e con la famiglia.

Il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) ha confermato all’agenzia Keystone-ATS una notizia in tal senso pubblicata dal «St. Galler Tagblatts». Il DFAE non è autorizzato a fornire ulteriori dettagli per motivi di protezione della personalità. Stando al giornale, la persona in questione è una donna di San Gallo che ha partecipato alla manifestazione femminile di sabato scorso.

Secondo le organizzazioni per i diritti umani, più di 300 donne sono state arrestate durante l’azione di protesta contro il capo di Stato Alexander Lukashenko il 19 settembre. Il portale dei diritti civili spring96.org ha pubblicato i nomi di 314 donne che sono state arrestate nella capitale Minsk.

Dalle elezioni presidenziali del 9 agosto, ci sono proteste quotidiane in Bielorussia. Lukashenko si è dichiarato eletto con oltre l’80% dei voti mentre l’opposizione considera Svetlana Tikhanovskaya la vera vincitrice delle elezioni.

Il DFAE ha confermato di aver già espresso la sua preoccupazione per le tensioni sorte a seguito dello scrutinio. Il DFAE precisa che le autorità sono state più volte chiamate in modo inequivocabile a rispettare gli obblighi in materia di diritti umani, a consentire manifestazioni pacifiche e a rilasciare i manifestanti detenuti.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Svizzera
  • 1
  • 2

    Profondo rossocrociato

    Crisi

    Secondo le proiezioni, il bilancio della Confederazione chiuderà con un deficit di 20 miliardi di franchi, di cui 18,1 miliardi imputabili alle uscite straordinarie per l’emergenza coronavirus

  • 3

    Ginevra e Friburgo chiedono l’aiuto dell’esercito

    pandemia

    La questione è sul tavolo del Consiglio federale, ma secondo il vice segretario generale del Dipartimento di sicurezza e giustizia l’impegno sarebbe «per una trentina di persone 7 giorni su 7 e 24 ore su 24»

  • 4
  • 5
  • 1
  • 1