Se contro l’influenza mancherà il vaccino

svizzera

Mai come quest’anno bisognerà evitare di restare senza - Ma la corsa è aperta e l’esito non è scontato - La Confederazione sta infatti lavorando nel tentativo di raddoppiare le dosi disponibili ma non mancano le difficoltà

Se contro l’influenza mancherà il vaccino
© Ti-Press/Archivio

Se contro l’influenza mancherà il vaccino

© Ti-Press/Archivio

Guardando al prossimo inverno, abbiamo tutti lo stesso orizzonte, fatto in un senso o nell’altro di incertezze. Il concetto temuto è uno soltanto: l’eventuale seconda ondata di coronavirus. Per rendere più facili le diagnosi, evitare ulteriori dubbi, sarà quindi importante che la maggior parte della popolazione venga sottoposta al normale vaccino antinfluenzale. Ma ce ne sarà per tutti? Da Berna, Patrick Mathys (Gestione delle crisi, UFSP): «Abbiamo circa 1,2 milioni di dosi disponibili». O meglio, di dosi pre-riservate. Ha pure aggiunto che il Consiglio federale sta lavorando in modo che lo stock possa aumentare. Ma la corsa ai vaccini è aperta anche in questo campo. Ne abbiamo parlato con il farmacista cantonale, Giovan Maria Zanini.

Il tentativo di Berna

Va dapprima sottolineata l’importanza...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Svizzera
  • 1
  • 1