Sei mila anni fa, sulle Alpi, di ghiaccio ce n’era ben poco

clima

A quell’epoca, hanno scoperto alcuni ricercatori con la partecipazione dell’Istituto Paul Scherrer e dell’Università di Berna, solo le vette più alte erano coperte da una calotta

Sei mila anni fa, sulle Alpi, di ghiaccio ce n’era ben poco
© Shutterstock

Sei mila anni fa, sulle Alpi, di ghiaccio ce n’era ben poco

© Shutterstock

Fino a 5.900 anni fa, le vette alpine tra i 3.000 e i 4.000 metri di quota erano probabilmente prive di ghiaccio: lo hanno scoperto alcuni ricercatori con la partecipazione dell’Istituto Paul Scherrer e dell’Università di Berna sulla base di carote di ghiaccio. In quell’epoca solo le vette più alte avevano una calotta di ghiaccio.

L’Olocene è l’epoca climatica calda del periodo post-glaciale che dura da più di 11.000 anni e che continua ancora oggi. Sebbene sia considerata relativamente stabile nella storia della Terra, periodi più freddi e più caldi si sono comunque alternati a livello regionale.

Per determinare la copertura di ghiaccio in quest’epoca nelle Alpi, il team di ricerca di Svizzera, Austria e Italia ha prelevato due carote di ghiaccio dalla vetta del Weissseespitze (Cima del Lago Bianco, 3518 m), nelle Alpi Venoste. Il sito di campionamento si trova a soli dodici chilometri da dove è stato trovato il cadavere mummificato di Ötzi, che risale a circa 5300 anni fa.

Con l’aiuto della datazione al radiocarbonio, il team ha scoperto che il ghiaccio più antico del Weissseespitze, che è congelato sulla roccia a undici metri di profondità, ha circa 5900 anni.

Quindi le cime tra i 3000 e i 4000 metri sul livello del mare nel Medio Olocene erano prive di ghiaccio o coperte da ghiacciai nettamente più piccoli di oggi, indicano i ricercatori sulla rivista «Scientific Reports». Unicamente le vette più alte avevano una calotta di ghiaccio. Solo più tardi - intorno all’epoca di Ötzi - i grandi ghiacciai cominciarono a formarsi di nuovo a quote più basse.

Nel frattempo, secondo gli autori, il prezioso archivio sul Weissseespitze rischia di andare perduto. Il cambiamento climatico potrebbe causare lo scioglimento del ghiacciaio millenario entro i prossimi due decenni.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Svizzera
  • 1
  • 1