Nuove direttive sulle armi

«Senza Schengen è difficile proteggerci dal terrorismo»

Ondata di critiche dagli ambienti borghesi alla SSU, che appoggia il referendum - Il presidente Holenstein: «Nessuna espulsione automatica della Svizzera» - La replica della parlamentare PPD: «Illusioni».

«Senza Schengen è difficile proteggerci dal terrorismo»
(Foto Archivio CdT)

«Senza Schengen è difficile proteggerci dal terrorismo»

(Foto Archivio CdT)

Una minaccia alla sicurezza e un’alleanza con l’Unione democratica di centro nella lotta anti-UE che minano la credibilità degli ufficiali svizzeri: queste le principali reazioni di parlamentari borghesi esperti di sicurezza dopo la presa di posizione della Società svizzera degli ufficiali (SSU), che pochi giorni fa ha annunciato di essere contro l’inasprimento delle norme sulle...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
  • 1
Ultime notizie: Svizzera
  • 1