Sette friburghesi su dieci hanno gli anticorpi

Coronavirus

È quanto suggeriscono i risultati preliminari dello studio Corona Immunitas Fribourg

Sette friburghesi su dieci hanno gli anticorpi
© CdT/Gabriele Putzu

Sette friburghesi su dieci hanno gli anticorpi

© CdT/Gabriele Putzu

Quasi il 73% degli abitanti del canton Friburgo dai 20 anni in su aveva anticorpi contro il Covid-19 in giugno, secondo i risultati preliminari dello studio Corona Immunitas Fribourg. Il tasso era addirittura vicino al 90% per gli over 65 anni.

Per la fascia di età 20-64 anni, la percentuale è di circa il 69%, ha precisato l’Università di Friburgo, aggiungendo che non c’è differenza tra uomini e donne. I tassi relativamente alti riflettono il gran numero di persone vaccinate, specialmente fra chi ha 65 anni e più, ma anche l’aumento del numero di persone infette. Dopo la prima ondata dell’epidemia, nell’estate del 2020, la percentuale di adulti con anticorpi non superava l’8%. Nella seconda ondata, all’inizio di quest’anno, il tasso è salito al 19%.

L’aumento dell’immunità nella popolazione di Friburgo è positivo, soprattutto per la popolazione anziana, più a rischio di complicazioni, ricovero e decesso. L’incremento però «non è probabilmente sufficiente a bloccare la circolazione del virus, come suggeriscono le osservazioni in alcuni paesi colpiti da nuove ondate», si precisa in un comunicato.

Lo studio Corona Immunitas ha lo scopo di stimare la proporzione della popolazione del cantone con anticorpi contro il coronavirus, al fine di capire come si sviluppa l’immunità.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Svizzera
  • 1
  • 1