«Sicurezza informatica da adeguare»

Novità in vista

L’anno prossimo entra in vigore la nuova legge federale sulla protezione dei dati che rafforzerà i diritti dei cittadini - Le aziende e le amministrazioni pubbliche, però, dovranno adattarsi e meglio proteggersi in caso di attacchi informatici

«Sicurezza informatica da adeguare»

«Sicurezza informatica da adeguare»

Entro la fine del 2022 in Svizzera entrerà in vigore la revisione totale della Legge federale sulla protezione dei dati (LPD). Una legge complessa, con m e che avrà un impatto su tutti noi. Il suo obiettivo principale, in sintesi, è proteggere al meglio i dati personali e sensibili dei cittadini. Di conseguenza, anche tutti coloro che trattano i nostri dati (le aziende e le pubbliche amministrazioni in primis) dovranno adattarsi alla nuova normativa. Un processo non semplice e che, dal punto di vista informatico richiederà un vero e proprio cambio di passo nel nostro Paese.

Per preparare al meglio gli adetti ai lavori al cambiamento, nel corso dell’anno il Gruppo di lavoro strategico ‘‘Cyber sicuro’’ si è adoperato per informare specifici settori riguardo alle novità che questa nuova legge...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Svizzera
  • 1

    In migliaia contro il certificato COVID

    PAndemia

    Grande manifestazione a Berna contro la politica di restrizioni del Governo per fronteggiare il coronavirus - Palazzo federale isolato con delle transenne

  • 2

    Chiesa: «L’obbligo del pass COVID è un inutile paternalismo»

    UDC

    I delegati democentristi riuniti in assemblea a Montricher dicono «no» all’iniziativa «per cure infermieristiche forti» e «no» a quella per la giustizia - Adottata una risoluzione contro le città governate dalla sinistra - Il presidente della Confederazione Parmelin sulla pandemia: «La Svizzera ha limitato i danni»

  • 3
  • 4

    I lupi? Sì all’uccisione preventiva

    Svizzera

    Lo chiede la commissione dell’ambiente del Consiglio degli Stati, che ha deciso di presentare un’iniziativa parlamentare volta a modificare la legge sulla caccia

  • 5
  • 1
  • 1