«Siete tornati dal Sudafrica? Testatevi»

Pandemia

I passeggeri atterrati oggi a Kloten da Johannesburg sono stati informati per sms dall’Ufficio federale della sanità pubblica – Allo scalo non sono stati effettuati controlli speciali

«Siete tornati dal Sudafrica? Testatevi»
© Shutterstock

«Siete tornati dal Sudafrica? Testatevi»

© Shutterstock

In relazione alla nuova variante Omicron del coronavirus, considerata preoccupante, l’Ufficio federale sella sanità pubblica (UFSP) ha chiesto a tutti i viaggiatori di ritorno dal Sudafrica di sottoporsi subito a un test.

Tutti i passeggeri di un volo Swiss partito ieri sera da Johannesburg e atterrato stamattina all’aeroporto di Kloten sono stati «informati per sms dall’UFSP e invitati a mettersi in quarantena e ad effettuare un test», ha indicato oggi lo stesso Ufficio a Keystone-ATS.

Al contempo i dati sui passeggeri del volo in questione sono stati trasmessi alle autorità cantonali di modo che queste possano controllare il rispetto della quarantena e dei test, ha spiegato l’UFSP. Tutti i test PCR positivi saranno esaminati approfonditamente sul tipo di variante, rispettivamente sequenziati.

All’aeroporto di Zurigo stamani non sono stati effettuati controlli speciali. I viaggiatori non sono stati subito contattati sistematicamente dalle autorità, hanno indicato alcuni passeggeri a svariati media, parlando in parte anche di istruzioni poco chiare.

Ieri la Confederazione aveva lanciato un appello alle persone che giungono da Paesi in cui è stata rilevata la nuova variante B.1.1.529 a non rientrare a casa con i mezzi pubblici.

Da ieri sera tutti coloro che arrivano da un paese dall’Africa australe nonché da Hong Kong, Israele e Belgio (lista che sarà completata con nuovi paesi in cui verrà riscontrata la variante Omicron), devono presentare un test Covid-19 negativo al momento dell’imbarco e dell’ingresso in Svizzera, anche se sono vaccinati o guariti, e sottoporsi a una quarantena di 10 giorni.

In linea di principio tutti i voli da Botswana, Swaziland, Lesotho, Mozambico, Namibia, Zimbabwe e Sudafrica sono vietati per un periodo indefinito. Il divieto d’ingresso non vale per i cittadini svizzeri e le persone con un permesso di soggiorno nella Confederazione. Ad eccezione del volo da Johannesburg atterrato stamattina, dall’Africa australe possono atterrare su suolo elvetico solo voli di rimpatrio autorizzati, ha riferito l’UFSP.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Svizzera
  • 1
  • 2

    Il CICR preso di mira dagli hacker

    ginevra

    Gli autori dell’attacco informatico ai danni del Comitato internazionale della Croce Rossa hanno sottratto oltre 500 mila dati di persone in condizioni estremamente sensibili – Il direttore Robert Mardini: «Le vostre azioni potrebbero procurare ancora più male e dolore a coloro che già hanno subito sofferenze indicibili»

  • 3
  • 4
  • 5

    Olaf Scholz scende in campo su clima e lotta alla pandemia

    wef

    Il cancelliere tedesco e presidente di turno G7 ribadisce la necessità di accelerare nella campagna globale di vaccinazione - Per il leader di Berlino sulla salvaguardia dell’ambiente occorre dare l’esempio senza aspettare chi è più lento e meno ambizioso

  • 1
  • 1