Smentito il decesso del giovane sotto i 30 anni

Pandemia

Il direttore della Divisione malattie trasmissibili Stefan Kuster aveva dato la notizia in conferenza stampa - In serata le autorità cantonali bernesi hanno chiarito: «Confusione nei rapporti, non abbiamo segnalato alcun decesso. Il giovane è in isolamento e non presenta sintomi gravi»

Smentito il decesso del giovane sotto i 30 anni
©KEYSTONE/Peter Schneider

Smentito il decesso del giovane sotto i 30 anni

©KEYSTONE/Peter Schneider

(Aggiornato alle 19.25) Imbarazzante malinteso tra l’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) e le autorità cantonali bernesi. In un incontro tenuto questo pomeriggio con la stampa Stefan Kuster, responsabile per le malattie trasmissibili presso l’UFSP, aveva confermato il decesso per coronavirus di un paziente tra i 20 e i 30 anni domiciliato nel canton Berna. Ma la notizia è stata smentita questa sera dal Dipartimento bernese della sanità, il quale ha affermato che si tratta di un errore.

In una nota, le autorità cantonali parlano di informazione sbagliata dovuta a una confusione nel rapporto clinico di una persona in isolamento e che non presenta sintomi gravi della malattia. Il Cantone, aggiungono, non ha inviato alcuna notifica di decesso all’UFSP. Quest’ultimo correggerà domani la statistica del numero di casi: ve ne sarà uno in meno.

Non è la prima volta che l’UFSP commette un errore nella presentazione dei dati. Ad inizio agosto l’ufficio federale ha pubblicato una tabella in base alla quale il rischio di infezione era maggiore nei locali notturni e nei ristoranti. Pochi giorni dopo le informazioni sono state corrette e l’UFSP ha dichiarato che la maggior parte dei contagi avviene all’interno dei nuclei famigliari.

Molti contagi dopo il rientro dalle vacanze

In Svizzera questa settimana si è registrato un aumento dei nuovi casi di coronavirus, in particolare nei cantoni di Ginevra, Vaud e Zurigo, ha detto Kuster oggi a Berna. Molti di questi casi sono riconducibili a ritorni dalle vacanze nei Paesi vicini e dagli Stati presenti nella lista dei Paesi a rischio, per i quali è necessaria una quarantena di dieci giorni.

Le persone in isolamento sono attualmente 1.535, mentre coloro che si trovano in quarantena in seguito a contatti con persone infette sono 4.553. Inoltre, il numero di persone in quarantena dopo l’entrata in Svizzera da uno dei 46 Paesi a rischio è pari a 15.928, ha ricordato Kuster.

In merito alla situazione internazionale, l’esperto dell’UFSP ha affermato che i casi sono in ripresa in diversi Stati - tra cui Germania, Francia e soprattutto Spagna - ma che non tutti i paesi fanno così tanti test come la Svizzera. La scorsa settimana nella Confederazione circa il 3,3% del totale dei tamponi effettuati è risultato positivo, mentre questa settimana la quota è salita al 4,1%.

Disoccupazione: indennità non conteggiate nel periodo COVID

Le indennità giornaliere versate tra il primo marzo e il 31 agosto non saranno conteggiate nel periodo legale di cui hanno diritto i disoccupati. Lo ha ricordato oggi ai media Boris Zürcher, direttore della divisione lavoro presso la Segreteria di Stato dell’economia (SECO), precisando che tale misura, già annunciata lo scorso mese, potrebbe costare alla Confederazione fino a 600 milioni di franchi.

Zürcher ha poi indicato che la Confederazione, in quasi 900 casi, si è opposta alle richieste di lavoro ridotto presentate da autorità cantonali. Di norma, esse non hanno diritto a questa misura. La maggior parte di queste sono state presentate da aziende di trasporto pubblico, scuole o servizi comunali.

Finora, tuttavia, sono stati trattati 420 ricorsi e in oltre 200 casi le richieste sono state respinte e i Cantoni hanno accettato la decisione, ha aggiunto Zürcher, precisando che in 43 casi i richiedenti hanno ritirato la loro opposizione. I Cantoni hanno invece mantenuto la loro posizione in oltre 120 casi.

In caso di reiterati ricorsi, tali casi possono anche giungere fino al Tribunale federale, ha ricordato il funzionario.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Svizzera
  • 1
  • 1