Stretta sulle naturalizzazioni riuscita in Argovia

Votazioni

I votanti del cantone svizzerotedesco hanno approvato una nuova legge che introduce un periodo di attesa per l’ottenimento del passaporto elvetico di 10 anni per chi avesse beneficiato dell’assistenza

Stretta sulle naturalizzazioni riuscita in Argovia
© CDT/Archivio

Stretta sulle naturalizzazioni riuscita in Argovia

© CDT/Archivio

Il canton Argovia inasprisce le condizioni per ottenere la cittadinanza svizzera. Con il 64,8% di «sì», i votanti hanno approvato una nuova legge che introduce un periodo di attesa di 10 anni per chi avesse beneficiato dell’assistenza.

La partecipazione al voto ha raggiunto il 38%. La nuova legge, approvata dalla maggioranza borghese del Gran consiglio, prevede anche nuove norme per i test di naturalizzazione.

Chi inoltrerà una simile richiesta al comune di residenza dovrà rispondere correttamente ad almeno tre quarti delle domande standardizzate elaborate dalle autorità cantonali.

Da notare che a livello federale e in molti cantoni, il periodo d’attesa per chi ha ricevuto contributi dell’aiuto sociale è di tre anni. Un’attesa di 10 anni è in vigore anche nel canton Berna. Nei Grigioni i candidati al passaporto rossocrociato devono dimostrare di aver rimborsato i contributi dell’aiuto sociale ricevuti negli ultimi 10 anni. Basilea Campagna e Turgovia prevedono invece un periodo di attesa di 5 anni.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Svizzera
  • 1
  • 1