Sulla carta canapa legale, nella serra marijuana ad alto THC

SVITTO

Il 60.enne svizzero ha ammesso le sue colpe – Sequestrato il migliaio di piantine trovate a Rothenturm

Sulla carta canapa legale, nella serra marijuana ad alto THC
© Polizia cantonale Svitto

Sulla carta canapa legale, nella serra marijuana ad alto THC

© Polizia cantonale Svitto

La polizia svittese ha sequestrato un migliaio di piante atte a produrre marijuana in una serra a Rothenturm che ufficialmente coltivava canapa legale. Il 60.enne svizzero responsabile dell’impianto ha ammesso di coltivare canapa contenente stupefacente, riferisce oggi un comunicato della polizia cantonale.

La polizia martedì scorso ha effettuato l’ispezione di una serra registrata per la produzione di canapa cosiddetta «light», che è legale. Si è scoperto che un migliaio di piante contenevano troppo THC (tetraidricannabinolo), il maggiore principio attivo della marijuana, e sono quindi considerate stupefacenti illegali.

La canapa «light» contiene basse concentrazioni di THC (meno dell’1%) e elevate concentrazioni di CBD (oltre il 4%), che non ha effetti psicotropi. Per la legge svizzera sugli stupefacenti solo le varietà con concentrazioni di THC superiori all’1% sono considerate illegali. Nella vendita al dettaglio l’«erba» CBD è tassata come succedaneo del tabacco (26%) ed è consegnata solo a maggiorenni. Produzione e vendita sono sottoposte ad autorizzazioni.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Svizzera
  • 1
  • 1