Svizzera e Italia siglano il rinnovo dell’accordo sulle patenti di guida

Berna-Roma

L’intesa, in vigore da giugno 2016, permette ai conducenti che si stabiliscono nell’altro Stato di convertire facilmente la propria licenza di condurre

Svizzera e Italia siglano il rinnovo dell’accordo sulle patenti di guida
© CdT/Archivio

Svizzera e Italia siglano il rinnovo dell’accordo sulle patenti di guida

© CdT/Archivio

Svizzera e Italia hanno firmato ieri il rinnovo, per altri cinque anni, dell’accordo per il riconoscimento reciproco e la conversione di patenti di guida.

L’accordo, in vigore da giugno 2016, mantiene una validità quinquennale e permette ai conducenti che si stabiliscono nell’altro Stato di convertire facilmente la propria licenza di guida, indica oggi in un comunicato l’Ufficio federale delle strade (USTRA), confermando la firma avvenuta ieri a Roma tra la segretaria di Stato Livia Leu e il sottosegretario italiano agli esteri Benedetto Della Vedova.

Il contenuto, tuttavia, è stato leggermente adattato sulla base delle esperienze maturate. Ad esempio, spiega l’USTRA, è «esplicitato il termine entro il quale è garantita la conversione senza dover sostenere un esame: quattro anni dal trasferimento in Italia, cinque in Svizzera». L’accordo, inoltre, si applica esclusivamente alle patenti rilasciate nell’altro Paese prima del cambio di residenza.

La procedura di conversione non richiede alcun esame di guida, né pratico né teorico, ricorda l’Ufficio federale, sottolineando tuttavia che le autorità competenti possono esigere una documentazione integrativa, nel caso in cui sussistano dubbi sull’idoneità alla guida oppure in caso di furto o perdita del documento originale.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Svizzera
  • 1
  • 1