Svizzera Paese a rischio: economia di confine in allerta e il turismo vede nero

Coronavirus

La Germania ha annunciato oggi l’obbligo di quarantena per chi rientra dal nostro Paese - I rappresentanti dell’economia dei semicantoni basilesi e della Svizzera orientale sono tuttavia piuttosto ottimisti, non vale lo stesso per il turismo

Svizzera Paese a rischio: economia di confine in allerta e il turismo vede nero
Alla dogana di Kreuzlingen (TG). ©KEYSTONE/GIAN EHRENZELLER

Svizzera Paese a rischio: economia di confine in allerta e il turismo vede nero

Alla dogana di Kreuzlingen (TG). ©KEYSTONE/GIAN EHRENZELLER

Svizzera Paese a rischio: economia di confine in allerta e il turismo vede nero

Svizzera Paese a rischio: economia di confine in allerta e il turismo vede nero

Tutta la Svizzera e il Liechtenstein sono ora sulla lista tedesca delle zone a rischio di contagio da SARS-CoV-19. Lo hanno indicato le autorità tedesche. Nessun divieto di viaggio, chi entra in Germania dovrà tuttavia mettersi in quarantena e presentare o fare un test. Ci sono però eccezioni.

«La circolazione transfrontaliera dei pendolari è garantita allo stesso modo della circolazione transfrontaliera delle merci», si legge sul sito del Governo tedesco. Tutti i frontalieri, si spiega, possono continuare a svolgere il loro lavoro in Svizzera senza doversi sottoporre a un test medico, ma a condizione che «ritornino al loro luogo di residenza almeno una volta alla settimana e rispettino in modo dimostrabile le norme di protezione e di igiene adeguate».

Non vi è alcun obbligo di quarantena...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1 Coronavirus
  • 2 Giorgia von Niederhäusern
Ultime notizie: Svizzera
  • 1
  • 1