Swisscom in aiuto dei cittadini

covid 19

Il colosso delle telecomunicazione mette in campo delle misure che permettono di sostenere le persone e le aziende in Svizzera a fronte dell’emergenza coronavirus

Swisscom in aiuto dei cittadini
CdT/Archivio

Swisscom in aiuto dei cittadini

CdT/Archivio

L’emergenza coronavirus potrebbe essere una dimostrazione lampante di quanto fondamentale e vitale sia diventata l'infrastruttura digitale nel nostro Paese. Grazie all'home office, alla videotelefonia e ai servizi digitali come lo shopping online o la telemedicina, è possibile mantenere una parte importante della vita economica e sociale. Proprio per questi motivi, Swisscom ha deciso di tendere la mano ai cittadini e di implementare delle misure che permettono di sostenere le persone e le aziende in Svizzera.

La portavoce di Swisscom Ivana Sambo comunica infatti che in Ticino rimarranno aperti gli Shop Swisscom di Bellinzona e Lugano, con orari di apertura ridotti per chiunque abbia problemi con la connessione a Internet o abbia bisogno di far riparare il proprio cellulare. Inoltre, Swisscom aiuta soprattutto gli anziani, ma anche i clienti con poca esperienza digitale, a rimanere in contatto con il mondo esterno, gratuitamente, fino alla fine di aprile. Per telefono viene servito un supporto, ad esempio, per l'installazione di WhatsApp, Skype o altri problemi informatici.

Per quanto riguarda le aziende e le scuole, Swisscom offre loro gratuitamente vari servizi di home office per i prossimi mesi, senza alcun obbligo e senza alcun obbligo di contratto o di rinnovo automatico. Accessibili gratuiti sono i numerosi corsi online della Swisscom Academy, tutti dedicati alla vita digitale quotidiana.

Nel mese di aprile, il colosso delle telecomunicazioni offre un volume di dati aggiuntivo ai clienti che hanno un abbonamento di telefonia mobile senza tariffa fissa per dati. I clienti con abbonamento prepagato riceveranno il doppio del volume di dati nel mese di aprile. Inoltre, tutti i clienti che attualmente si trovano involontariamente all'estero saranno esentati da costi roaming fino a 200 franchi tra il 14 marzo e la fine di marzo.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Svizzera
  • 1
  • 1