Swisscom: «No, la rete non è diventata più fragile, c’è stato un errore umano»

Disservizi

Dopo l’ennesima panne della rete che ha colpito molti degli oltre 4 milioni di clienti dell’azienda, la portavoce spiega l’accaduto - In alcuni casi possono però ancora essere applicate delle restrizioni

Swisscom: «No, la rete non è diventata più fragile, c’è stato un errore umano»
© CDT/CHIARA ZOCCHETTI

Swisscom: «No, la rete non è diventata più fragile, c’è stato un errore umano»

© CDT/CHIARA ZOCCHETTI

(Aggiornato alle 13.33) - «No, non è che la rete svizzera sia più fragile. Semplicemente è diventata più complessa e quindi c’è bisogno di un monitoraggio molto più mirato», ha spiegato questa mattina la portavoce di Swisscom Ivana Sambo, rispondendo ad una nostra domanda in merito, e aggiunge: «Ed è quello che stiamo cercando di fare».

Nel guasto che si è verificato ieri, alle 22.33 sono stati interessati i servizi basati su internet, la telefonia di rete fissa, la telefonia mobile via VoLTE (Voice over LTE o 4G/LTE) e Swisscom tv, ha argomentato questa mattina l’azienda. «Da questa notte, 12 febbraio, alle ore 00.10, i servizi sono ripresi e sono di nuovo disponibili. Tuttavia, in singoli casi possono ancora essere applicate delle restrizioni. La causa dell'interruzione è da ricondurre ai lavori di manutenzione pianificati da Swisscom, che hanno portato a un malfunzionamento inaspettato», si legge ancora in una nota dell’azienda di telefonia. «I lavori di manutenzione sono stati interrotti e invertiti, il che ha portato ad un recupero degli impianti. I nostri specialisti stanno attualmente monitorando i progressi e, se necessario, intervengono manualmente per ripristinare i servizi interessati. Ci scusiamo sinceramente con tutti i nostri clienti». La telefonia mobile via 2G e 3G non ne ha risentito e ha funzionato.

La causa dell’interruzione è stata un’opera di manutenzione programmata, ci spiega ancora Sambo. «Durante l’esecuzione di questo lavoro si è verificato un errore umano multiplo. I lavori di manutenzione volti ad ampliare la capacità della rete sono stati interrotti e invertiti, per cui i servizi sono stati gradualmente resi nuovamente disponibili alle ore 00.10 del 12 febbraio», aggiunge. «Oltre ai clienti (4.400.000 quelli a banda larga e mobile in Svizzera, ndr), anche Swisscom stessa è stata colpita da questo guasto. Di conseguenza, non è stato possibile effettuare il controllo a distanza. Da un lato, ciò ha reso più difficile mobilitare gli specialisti disponibili e, dall’altro, ha ritardato l’analisi e l’eliminazione del guasto», conclude la portavoce.

I precedenti

Quella di ieri sera rappresenta la seconda panne in meno di dieci giorni. L’ultima, che aveva però riguardato anche Sunrise, era infatti capitata la notte tra il 2 e il 3 febbraio, la stessa del Super Bowl, i disservizi sono poi stati risolti anche in quel caso prima di mattina.

Meno di un mese fa, poi, un terzo problema tecnico aveva paralizzato un’altra volta i numeri di emergenza in quasi tutta la Svizzera, Ticino compreso, oltre alle reti di telefonia mobile e fissa di Swisscom. Anche in quel caso, per far fronte al problema temporaneo gli enti di soccorso avevano attivato dei numeri di telefonia mobili.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Svizzera
  • 1

    Iniziativa UDC, i sindacati non ci stanno

    votazioni federali

    L’approvazione del testo «per un’immigrazione moderata» posto in votazione popolare «smantellerebbe la protezione dei salari, peggiorerebbe le condizioni di lavoro e isolerebbe la Svizzera»

  • 2
  • 3

    Quando l’amore arriva al capolinea

    coppie

    In Svizzera 2 matrimoni su 5 si chiudono anzitempo e la separazione è vissuta come un fallimento - Nel 2018 il punto di svolta fondamentale a livello di giurisprudenza - L’avvocato divorzista Daniele Jörg: «Spesso la vera causa è lo spegnersi dell’entusiasmo»

  • 4

    Scooterista gravemente ferita a Hilterfingen

    canton Berna

    Dopo aver urtato una prima vettura, la donna si è scontrata con un secondo veicolo proveniente in senso inverso - Per liberarla dalle lamiere si è reso necessario l’intervento dei pompieri

  • 5

    A 50 anni dalla valanga di Reckingen

    ricorrenza

    È passato mezzo secolo da quando la slavina travolte il villaggio vallesano provocando la morte di 30 persone, tra cui 6 bambini, 5 donne e 19 militari

  • 1
  • 1