Troppe scorte, mascherine e disinfettanti a prezzi stracciati

Pandemia

Il materiale medico acquistato dalla Farmacia dell’esercito è stato ben al di sopra delle quantità necessarie, la Confederazione svende ai Cantoni, ai Comuni e agli istituti sanitari quello prossimo alla data di scadenza

Troppe scorte, mascherine e disinfettanti a prezzi stracciati
©Shutterstock

Troppe scorte, mascherine e disinfettanti a prezzi stracciati

©Shutterstock

Le scorte di materiale medico acquistate dalla Farmacia dell’esercito la scorsa primavera sono state ben al di sopra delle quantità necessarie. Per correre ai ripari, la Confederazione ha ora deciso di rivendere a prezzi stracciati quelle prossime alla data di scadenza. Si tratta in particolare di mascherine igieniche di tipo FFP2/FFP3 e disinfettanti.

La commercializzazione diretta da parte della Confederazione, «a prezzi fortemente ridotti», si indirizza esclusivamente ai Cantoni, ai Comuni e agli istituti sanitari, indica Aggruppamento Difesa in una nota odierna, precisando che in questi giorni la Farmacia dell’esercito ha inviato loro una relativa offerta.

La mossa si è resa necessaria poiché nonostante gli ingenti quantitativi di materiale medico acquistati, «conformemente alle direttive dell’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP)», il consumo da parte della sanità pubblica elvetica «è stato inferiore a quanto si temeva in origine», spiega Aggruppamento Difesa, che rappresenta la colonna portante dell’esercito svizzero a livello di pianificazione, condotta e amministrazione.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Svizzera
  • 1
  • 1