Troppi poteri al Consiglio federale in tema COVID?

Svizzera

Oggi e domani le Camere discuteranno la legge che consente al Governo di prorogare una parte delle misure straordinarie – Alcune competenze sono contestate – C’è chi minaccia il referendum per via dei vaccini

Troppi poteri al Consiglio federale in tema COVID?
© Keystone/Alessandro della Valle

Troppi poteri al Consiglio federale in tema COVID?

© Keystone/Alessandro della Valle

Il Consiglio federale si sta arrogando troppo potere nella gestione della pandemia? Le competenze con i Cantoni sono ripartite in modo chiaro? E i Cantoni e i partner sociali hanno sufficiente voce in capitolo? Sono alcuni degli interrogativi che fra oggi (Nazionale) e domani (Stati) animeranno il dibattito attorno alla Legge COVID-19. Da metà marzo il Paese è stato governato tramite il diritto di necessità. Ma siccome le ordinanze adottate dal Governo per far fronte alla crisi sanitaria hanno una durata limitata di sei mesi, si tratta ora di creare le basi legali che consentono all’Esecutivo di mantenere i provvedimenti ancora ritenuti necessari per il superamento dell’epidemia.

Il disegno di legge dice che il Consiglio federale si avvale delle sue competenze soltanto nella misura necessaria....

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1 Camere federali
  • 2 Coronavirus
  • 3 Giovanni Galli
Ultime notizie: Svizzera
  • 1
  • 1