Trovati morti padre e figlia in un’abitazione di Rapperswil-Jona

San Gallo

La tragedia è stata scoperta questa mattina - La polizia sospetta che si tratti di un dramma familiare

Trovati morti padre e figlia in un’abitazione di Rapperswil-Jona
©Polizia cantonale San Gallo

Trovati morti padre e figlia in un’abitazione di Rapperswil-Jona

©Polizia cantonale San Gallo

Un 54.enne e sua figlia di 12 anni sono stati ritrovati morti stamattina in un’abitazione di Rapperswil-Jona (SG). La polizia sospetta che si tratti di un dramma familiare: verosimilmente il genitore ha ucciso la ragazzina prima di togliersi la vita.

Intorno alle 7.45, una terza persona ha indirizzato le forze dell’ordine verso il luogo del delitto, affermando che poteva essere successo qualcosa, indica la polizia sangallese in una nota. All’interno di una casa unifamiliare sono quindi stati rinvenuti i corpi dell’uomo, uno svizzero, e della figlia.

Secondo il portavoce della polizia Hanspeter Krüsi, contattato dall’agenzia Keystone-ATS, colui che lanciato l’allarme lo ha fatto sulla base di una «sensazione». L’addetto stampa non ha fornito ulteriori dettagli, limitandosi a precisare che si presume che non siano state usate armi.

La moglie e il figlio più grande non erano invece in casa al momento del crimine. Per ora non è dato sapere se la consorte non fosse presente a causa di un conflitto con il marito. Stando al portavoce comunque non vi sono persone in fuga.

Un aiuto psicologico è stato offerto ai parenti, mentre le autorità competenti stanno indagando per chiarire i contorni dell’accaduto.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Svizzera
  • 1
  • 1