«Un vero mostro burocratico e climaticamente inefficace»

l’intervista

Dopo la consigliera federale Simonetta Sommaruga, tocca al presidente dell’UDC Marco Chiesa - Il suo è stato l’unico partito a opporsi in Parlamento alla Legge sul CO2, in votazione il 13 giugno

«Un vero mostro burocratico e climaticamente inefficace»
© CdT/Gabriele Putzu

«Un vero mostro burocratico e climaticamente inefficace»

© CdT/Gabriele Putzu

Secondo il primo sondaggio SSR, i favorevoli alla legge sono in partenza il 60%. Strada in salita?

«Chi teme o si lascia condizionare dai sondaggi non dovrebbe fare politica. Come nella vita di tutti i giorni, lasciarsi influenzare o ancor peggio gettare la spugna di fronte a una sfida impegnativa, significa aver già perso in partenza. Tra l’altro un sondaggio di Tamedia (oggi, ndr) indica che i fronti si sono molto ravvicinati».

Cos’è per lei il cambiamento climatico?

«I cambiamenti climatici fanno parte della storia del nostro pianeta e oggi ci troviamo confrontati ad una situazione nuova, iniziata con l’era industriale. La concentrazione di CO2 è salita a circa 412 ppmv e non possiamo fermarci al semplice fatalismo. La riduzione del CO2 è una sfida mondiale che dobbiamo affrontare e vincere....

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Svizzera
  • 1
  • 1