Una rissa durante una partita di calcio di quarta lega sfocia nel penale

canton ginevra

Il Ministero pubblico ginevrino ha condannato sette persone tramite decreto d’accusa, mentre due sono state rinviate a giudizio

Una rissa durante una partita di calcio di quarta lega sfocia nel penale
© Shutterstock.om

Una rissa durante una partita di calcio di quarta lega sfocia nel penale

© Shutterstock.om

Risvolti penali per una rissa durante una partita di calcio di 4a lega: il Ministero pubblico ginevrino ha condannato sette persone tramite decreto d’accusa, mentre due sono state rinviate a giudizio. Le violenze si erano consumate nel giugno 2018 durante la partita tra FC Versoix 2 e FC Kosova.

In totale erano 12 le persone sotto inchiesta, ma al termine delle indagini il procedimento è stato archiviato nei confronti di tre sospetti, indica in una nota odierna la procura cantonale.

Dei due rinviati davanti al Tribunale correzionale di Ginevra, uno sarà processato per tentato omicidio intenzionale, rissa, ingiuria, vie di fatto, entrata e soggiorno illegali, nonché attività lucrativa senza autorizzazione. Il secondo invece per rissa, lesioni semplici contro una persona incapace di difendersi e ripetute lesioni semplici.

Sette persone sono condannate tramite decreto d’accusa per rissa. Le pene variano da 40 aliquote giornaliere sospesa - più una multa - a 180 giorni di reclusione. La sentenza di ogni imputato è stata stabilita in base al suo personale coinvolgimento nella rissa e alla gravità della sua colpa, sottolinea il Ministero pubblico, precisando che alcuni di loro sono stati anche condannati per reati ai sensi della legge federale sugli stranieri.

La violenta bagarre era scoppiata fra il FC Kosova e il FC Versoix 2, il 10 giugno 2018, pochi istanti prima della fine della partita, determinante per l’attribuzione del titolo di campione ginevrino di 4a lega.

Una lite fra due giocatori era degenerata e i tifosi del FC Kosova erano penetrati nel campo di calcio. Due giocatori del FC Versoix 2 avevano riportato ferite gravi.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Svizzera
  • 1

    Armi: giro di vite sull’export

    controprogetto

    Il Consiglio federale sta elaborando una controproposta all’iniziativa che chiede uno stop alla vendita di materiale bellico in Paesi che violano i diritti umani: previsti inasprimenti ma anche deroghe — I promotori arricciano il naso : «Una cosa è chiara: non accetteremo nessuna nuova scappatoia»

  • 2

    Stop agli interventi chirurgici secondari a Ginevra

    coronavirus

    La grande paura è quella di essere sommersi dall’afflusso di malati ed essere costretti a scegliere chi curare e chi abbandonare al proprio destino - «Non vogliamo trovarci nella condizione primaverile della Lombardia», ha affermato il direttore dell’Ospedale universitario ginevrino

  • 3
  • 4
  • 5
  • 1
  • 1