Uno schiaffo i premi 2021? «De Rosa poteva telefonarmi»

L’intervista

Il «ministro» della Sanità Alain Berset replica alle dichiarazioni del consigliere di Stato ticinese: tra i temi anche le riserve degli assicuratori e il controllo dei costi sanitari

 Uno schiaffo i premi 2021? «De Rosa poteva telefonarmi»
©KEYSTONE/Anthony Anex

Uno schiaffo i premi 2021? «De Rosa poteva telefonarmi»

©KEYSTONE/Anthony Anex

Il «ministro» della Sanità Alain Berset replica alle dichiarazioni del consigliere di Stato Raffaele De Rosa, che a proposito dell’aumento dei premi di cassa malati per il 2021 in Ticino aveva parlato di «schiaffo». Nell’intervista affronta anche il tema delle riserve degli assicuratori e del controllo dei costi sanitari.

Dopo l’annuncio dell’aumento dei premi del 2,1% in Ticino, il responsabile della Sanità Raffaele De Rosa ha parlato di uno «schiaffo » alla popolazione del Cantone. Come interpreta questa reazione?

«Questa reazione mi ha veramente sorpreso. Abbiamo contatti stretti con i Cantoni e procedure di approvazione dei premi che durano tutta l’estate. I Cantoni quest’anno sono stati molto integrati nella procedura. Tutte le informazioni di dettaglio sui premi sono state trasmesse...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Svizzera
  • 1
  • 1