Violenza sugli anziani, migliorare la prevenzione

Pro Senectute

Quasi mezzo milione di pensionati sono vittime di maltrattamenti e abusi ogni anno in Svizzera

Violenza sugli anziani, migliorare la prevenzione
© CdT/Archivio

Violenza sugli anziani, migliorare la prevenzione

© CdT/Archivio

Quasi mezzo milione di pensionati sono vittime di maltrattamenti e abusi ogni anno in Svizzera. Alla luce di ciò Pro Senectute, in occasione dell’odierna Giornata internazionale delle persone anziane, lancia un appello al mondo politico per affrontare questo tema tabù e migliorare la prevenzione.

Il numero di questi episodi di violenza segnalati in Svizzera è raddoppiato negli ultimi dieci anni, indica in una nota l’associazione. Per paura o per vergogna, solo una parte delle vittime denuncia i fatti alle autorità. Secondo Pro Senectute, quasi un terzo degli anziani ha subito almeno una volta nella vita un maltrattamento.

Lo sviluppo per esempio delle cure a domicilio e dei servizi di assistenza giocano un ruolo chiave nella prevenzione, sottolinea l’organizzazione. Molte persone però non hanno i mezzi per ricorrere a questi servizi, in quanto non sono coperti dall’assicurazione malattia di base.

Per Pro Senectute ciò deve cambiare: tali cure devono essere almeno parzialmente finanziate. Inoltre, è fondamentale avere in tutte le regioni del Paese la possibilità di segnalare casi di violenza o circostanze sospette. L’associazione invita quindi i politici a fare di più e a prendere un impegno chiaro per impedire le sofferenza nell’ultima fase della vita.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Svizzera
  • 1

    CCL Shop, pressing a Berna

    politica

    Per il Parlamento, il Consiglio di Stato deve far pressioni affinché Berna revochi la decisione di escludere il Ticino dall’obbligatorietà generale del salario minimo previsto dal contratto collettivo di lavoro nazionale

  • 2
  • 3

    San Gallo, attacco hacker a città e cantone

    Pirateria informatica

    Gli esperti della società di hosting sono riusciti a intervenire e a mettere a punto un sistema per riconoscere allo stadio precoce qualsiasi nuovo tentativo di intrusione

  • 4

    Agenti ticinesi al WEF, non si cambia

    politica

    Il Gran Consiglio ha respinto una mozione dell’MPS che chiedeva di non inviare più le forze dell’ordine al Forum economico e ad altri eventi simili

  • 5
  • 1
  • 1