Vivere con il lupo nel 2020

alle urne

Per i favorevoli, la nuova Legge sulla caccia in votazione il 27 settembre disciplina meglio la coabitazione fra uomo e animale — I referendisti non ci stanno e puntano l’indice contro un testo «a favore dell’abbattimento» — I branchi esistenti in Svizzera nell’infografica

Vivere con il lupo nel 2020
© Shutterstock

Vivere con il lupo nel 2020

© Shutterstock

Da quando il lupo è tornato in Svizzera, circa 25 anni fa, la sua popolazione è costantemente cresciuta. Oggi la Svizzera ospita circa 80 individui in una dozzina di Cantoni. La specie si è insediata nel Canton Vallese, nelle valli dei Grigioni, nel Bellinzonese, nelle valli nordalpine del Pays d’Enhaut fino all’Oberland sangallese, attorno al Säntis e nei boschi del Giura vodese. La nuova legge sulla caccia, dicono Consiglio federale e Parlamento, disciplina la convivenza tra il lupo e l’uomo secondo criteri consoni ai nostri tempi: permette ai Cantoni di regolare, a titolo preventivo, gli effettivi di lupi al fine di ridurre i conflitti. I lupi predano ogni anno tra le 300 e le 500 pecore e capre. Essendo in grado d’imparare come aggirare le misure di tutela loro attacchi, sottolineano i...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Svizzera
  • 1
  • 1