«Zurigo è in una situazione critica, obbligo di mascherine nei negozi»

CORONAVIRUS

A lanciare l’allarme la sindaca Corine Mauch: «Più si aspetta, più aumentano i casi»

«Zurigo è in una situazione critica, obbligo di mascherine nei negozi»
@ EPA GUILLAUME HORCAJUELO

«Zurigo è in una situazione critica, obbligo di mascherine nei negozi»

@ EPA GUILLAUME HORCAJUELO

La sindaca di Zurigo Corine Mauch chiede un’estensione dell’obbligo di indossare le maschere, ad esempio negli edifici pubblici o nei negozi, visto il crescente numero di nuovi casi di infezioni da coronavirus. La città si trova in una situazione preoccupante.

«Dobbiamo agire prima di perdere il controllo», ha detto Mauch in un’intervista alla «NZZ am Sonntag». Più si aspetta, più aumentano i casi e più la situazione diventa difficile. Senza ulteriori misure, le cose potrebbero sfuggire di mano nel giro di pochi giorni.

Nessuno è interessato a che Zurigo venga dichiarata area a rischio, ha detto. E nessuno vuole che sempre più persone debbano essere messe in quarantena causando anche danni enormi alle aziende.

La maschera non offre una protezione totale, ma protegge comunque e altri cantoni, come Ginevra o Basilea, hanno esteso l’obbligo di indossarla. La pandemia non è finita. «Dobbiamo rimanere vigili e attenti. In questo senso, la maschera ha anche un significato simbolico. Rende visibile la presenza del virus», ha detto Mauch.

Dalla fine della situazione straordinaria, spetta ai cantoni decidere quali misure adottare per combattere la diffusione del virus. La sindaca ha esposto le preoccupazioni del municipio a Silvia Steiner, presidente del governo cantonale. Steiner ha assicurato che il Consiglio di Stato ne ha preso nota.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Svizzera
  • 1
  • 1