Giornata della terra

Anche Google maps
diventa più green

Anche Google maps <br />diventa più green
Il colosso di Mountain View introdurrà tragitti «ecosostenibili» nelle mappe del navigatore

Anche Google maps
diventa più green

Il colosso di Mountain View introdurrà tragitti «ecosostenibili» nelle mappe del navigatore

Per ridurre l’impronta ambientale, Google ha annunciato che aggiungerà ai percorsi tradizionali visualizzabili sulle sue mappe alcuni tragitti «ecosostenibili» e praticabili, ad esempio, con treno e bici. Si tratta di suggerimenti derivati dall’analisi dei dati legati alle pendenze delle strade e al traffico. L’applicazione, infatti, invece di mostrare il percorso più veloce dal punto A al punto B, come impostazione predefinita avrà il percorso più corto e più green, così da impattare di meno sui consumi. L’azienda ha dichiarato di usare modelli di machine learning e intelligenza artificiale avanzati, per far sì che Maps possa dare priorità ai mezzi preferiti nelle zone in cui ci si muove.

Partirà in Australia, India, e negli States la visualizzazione dei dati sulla qualità dell’aria mentre, sempre in tema ambientale, si riceveranno avvisi sulle restrizioni legate al tipo di auto che si sta guidando e sulle condizioni meteo previste nelle destinazioni da raggiungere. Peraltro, proprio in USA l’algoritmo di calcolo per definire la rotta più rispettosa dell’ambiente incrocerà i dati del National Renewable Energy del Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti, calcolando fattori come il consumo di carburante, l’inclinazione della strada e la congestione del traffico.

Anche Google maps <br />diventa più green

«Sedici anni fa, molti di noi viaggiavano tenendo in una mano lo stradario e nell’altra il volante, senza avere a disposizione alcuna informazione sul traffico in tempo reale. Da allora, spinti dalle tecnologie più avanzate di machine learning, abbiamo esteso i confini di ciò che una mappa può fare», si legge in un post sul blog di Google, dove si illustrano tutte le nuove funzionalità di Maps. Oggi è interessante osservare un nuovo cambio di passo, che ha il fine nobile di indurci a consumare meno risorse e sensibilizzarci verso comportamenti più sostenibili dal punto di vista energetico e ambientale. Per contrassegnare i percorsi eco-compatibili Google userà una foglia verde come icona e includerà alcune statistiche per orientarci verso la scelta più ecologica, quando disponibile. Nell’esempio dell’azienda, Google elenca due percorsi: un percorso veloce di 15 minuti e un percorso green della durata di 17 minuti. Solo che il percorso verde ha in media emissioni di CO2 inferiori dell’8%.

Ma oltre alla svolta green, è in previsione anche un’aggiunta alla funzionalità «Live View», che già oggi permette di utilizzare la realtà aumentata per spostarsi all’aperto a piedi. Questa funzione ci consentirà di ottenere indicazioni anche nei luoghi interni, come centri commerciali e aeroporti. Negli Stati Uniti si possono già raggiungere molti negozi, usando Live View, per non perdersi nei grandi mall americani. Ma questa funzionalità è prevista in arrivo anche in altri Paesi, come per esempio Tokyo e Zurigo, con probabile estensione per altre città entro la fine dell’anno.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Tech
  • 1