La società

Ascoltare musica gratis
con app per cellulare

Ascoltare musica gratis <br />con app per cellulare
Grazie allo streaming non è più necessario scaricare file o acquistare supporti fisici

Ascoltare musica gratis
con app per cellulare

Grazie allo streaming non è più necessario scaricare file o acquistare supporti fisici

È finita l’era dei cd, ma anche quella degli mp3, che immancabilmente facevano finire lo spazio di archiviazione per tutta la propria musica preferita, che sembrava non bastare mai. Oggi non è più necessario scaricare i file delle singole tracce o avere un lettore cd: basta collegarsi a Internet per ascoltare tutta la musica del mondo. Ci sono tante applicazioni per smartphone (e corrispondenti siti Internet per laptop o pc) che consentono di ascoltare in streaming i propri artisti preferiti. La maggior parte di questi programmi hanno una versione gratuita, con alcune limitazioni, e una a pagamento nella quale solitamente è possibile scaricare la musica, creare playlist e scegliere la specifica canzone da riprodurre. Se però non siete ancora convinti o sempre indecisi, l’app di Radio3i è disponibile sia su Google Play sia su App Store! Lasciatevi trascinare dall’entusiasmo dei personaggi dell’emittente di Melide tra storie, emozioni e naturalmente tanta musica!

L’app più famosa nel mondo dello streaming on demand è senz’altro Spotify, di proprietà dell’omonima azienda fondata a Stoccolma nel 2006 e che a metà 2020 ha raggiunto i 300 milioni di utenti attivi mensilmente. Nella sua versione gratuita per smartphone non si può riprodurre una canzone specifica, ma scegliere la riproduzione casuale delle canzoni di un artista, di un suo particolare album o di una playlist creata da Spotify.

Le raccolte che l’app propone sono create a seconda del mood che vogliono suscitare (dalla musica per lo studio a quella per una festa) o dello stile (ci sono playlist rock e indie, ad esempio). Nell’opzione gratuita è inoltre presente la pubblicità. Nella versione per pc, restano i messaggi promozionali ma non c’è la limitazione nella scelta della singola canzone.

Un’alternativa valida è Amazon Music, che permette di ascoltare musica gratis accedendo a playlist e centinaia di stazioni, includendo però annunci pubblicitari. Anche in questo caso c’è una versione a pagamento, Prime Music, compresa nell’abbonamento a Prime, il servizio per le consegne gratuite del colosso dell’e-commerce. Molto simile è Deezer, app che permette di riprodurre musica soltanto in modo casuale nella versione gratuita. Interessante è la modalità Flow, che crea un mix musicale non-stop in base ai propri gusti.

Molto popolare è anche Youtube, nonostante la piattaforma sia più conosciuta per la fruizione di video. Nella versione gratuita dell’app si può scegliere la canzone singola da ascoltare, ma non si può farlo in background. Non è possibile quindi chiudere l’applicazione o bloccare il telefono. Per chi vuole esplorare canzoni non mainstream e scoprire artisti emergenti, il punto di riferimento è invece SoundCloud, piattaforma gratuita e dal funzionamento molto intuitivo.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Tech
  • 1