Acquisti

Caraffe filtranti:
ecco come sceglierle

Caraffe filtranti: <br />ecco come sceglierle
Bere è un’azione tanto semplice quanto frequente. Come combinare la salvaguardia dell’ambiente con la garanzia di un’acqua sempre pura e pronta per dissetarci?

Caraffe filtranti:
ecco come sceglierle

Bere è un’azione tanto semplice quanto frequente. Come combinare la salvaguardia dell’ambiente con la garanzia di un’acqua sempre pura e pronta per dissetarci?

Il tema pressante del cambiamento climatico e l’introduzione di stili di vita più eco-sostenibili stanno spingendo sempre più persone a rivedere i piccoli gesti quotidiani. Bere acqua è il più intuitivo e naturale di tutti, ma anche in questo caso sta crescendo l’attenzione per l’ambiente. Molti, infatti, si stanno distaccando dall’abitudine di comprare acqua in bottiglie di plastica per ridurre il consumo di questo materiale, particolarmente inquinante e difficile da smaltire.

L’alternativa? Sfruttare l’acqua corrente. Spesso, però, si tende ad essere diffidenti nei confronti dei sistemi di filtraggio messi in atto dagli acquedotti locali o, più semplicemente, si vorrebbero eliminare completamente le impurità che potrebbero essere presenti all’interno delle tubature. Così, la caraffa filtrante diventa un alleato per rendere l’acqua dei rubinetti di casa completamente sicura. In particolare, questi dispositivi servono a ridurre i livelli di calcare e di cloro presenti nell’acqua nonché gli elementi nocivi (come metalli pesanti o nitrati) che, saltuariamente, potrebbero sfuggire al filtraggio degli acquedotti. Togliendo le sostanze «pesanti», come calcio e magnesio, e aggiungendone di indispensabili come sodio e potassio, le caraffe contribuiscono a rendere l’acqua che beviamo più «dolce», migliorandone anche il gusto. Come scegliere quella giusta?

Per fare un acquisto mirato, è bene prendere in considerazione diversi parametri. Prima di tutto, si deve fare attenzione al tipo di filtro che presenta la caraffa, in secondo luogo si controlleranno dimensioni e materiali dell’accessorio, in base alle proprie esigenze. Generalmente, i filtri in commercio sfruttano l’azione dei carboni attivi, un elemento naturale che contribuisce a eliminare le sostanze nocive. Inoltre, esistono anche filtri con resine a scambio ionico, più avanzati e costosi, con un ruolo più specifico: scambiare il calcio e il magnesio con ioni particolarmente benefici per la salute. Le caraffe dalle prestazioni migliori sono quelle che sfruttano una tecnologia mista, un mix di questi due metodi di filtraggio. Infine, in base alle proprie necessità, si possono scegliere modelli più o meno capienti (si va da 1 a 4 litri circa) e di materiali diversi - vetro, plastica o acciaio, per esempio - per rese estetiche diverse.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Tech & Scienza
  • 1