Strumenti

I sensori di sicurezza
più efficaci in vendita

I sensori di sicurezza <br />più efficaci in vendita
Questi dispositivi si accendono quando avvertono movimenti in un’area predefinita, che sia il giardino di casa o il parcheggio dell’azienda.

I sensori di sicurezza
più efficaci in vendita

Questi dispositivi si accendono quando avvertono movimenti in un’area predefinita, che sia il giardino di casa o il parcheggio dell’azienda.

Utili per scongiurare l’irruzione di malintenzionati, i sensori di movimento sono strumenti studiati per offrire una sicurezza in più ai proprietari di case o di stabilimenti commerciali, magari isolati. Come suggerisce il nome, i sensori avvisano quando si verificano intrusioni e, allo stesso tempo, con l’improvvisa comparsa della luce, spaventano e mettono in fuga eventuali ladri. Ma non finisce qui, perché la versatilità del prodotto permette un impiego anche domotico, per illuminare spazi bui della casa solo quando necessario, riducendo in questo modo i consumi energetici. Le funzioni, come è facile intuire, variano a seconda del modello e così l’ampiezza del raggio d’azione del dispositivo. Il mercato offre un’ampia varietà di soluzioni: si va dai sensori a infrarosso passivo, a quelli a ultrasuoni, passando per microonde e vibrazione.

I primi, anche chiamati PIR, sono i più utilizzati in ambito domestico. Rilevano il calore corporeo e scattano quando registrano cambi di livelli di calore. I sensori a ultrasuoni lavorano, invece, sui rumori che vengono emessi a frequenza molto elevata. Scattano non appena le frequenze vengono rimbalzate da un oggetto in movimento. Diverso l’approccio dei dispositivi a microonde, spesso impiegati per la vigilanza di edifici, che emettono onde in grado di rimbalzare nell’area circostante e sono capaci di captare eventuali cambiamenti. Ultimo in elenco, il sensore a vibrazione che sfrutta una leva sulla quale è posta una massa speciale che attiva il sensore quando percepisce movimenti non pianificati.

Fattori non controllabili come quelli meteorologici, ad esempio il vento che sposta i rami, sono tra le più comuni cause di falsi allarmi dati dai sensori di movimento. Per ovviare al problema, di recente, sono stati introdotti dispositivi a doppia tecnologia. In sostanza, entrambe le tipologie di rilevazione devono essere attivate per avere l’accensione delle luci e le altre azioni previste. Figurano tra i migliori sensori di quest’anno i prodotti firmati da Philips (Lighting Hue Sensore di Movimento da Esterno e Lighting Hue Sensore di Movimento). Il primo, adatto esclusivamente agli ambienti esterni, alimentato a batteria e senza fili, abbina il vantaggio di un’installazione facile all’ampiezza del campo visivo. Il secondo è utilizzabile esclusivamente nei contesti interni e garantisce l’illuminazione delle stanze solo quando vi entra qualcuno, riducendo sprechi e ottimizzando i consumi. Terzo in classifica, invece, il Sensore di movimento a infrarossi 360° che coniuga un formato agile alla grande versatilità di utilizzo.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Tech & Scienza
  • 1