Strumenti

Interior design:
le app per arredare

Interior design: <br />le app per arredare
Pianificare le stanze con un software aiuta a visualizzare il risultato e a scongiurare le brutte sorprese.

Interior design:
le app per arredare

Pianificare le stanze con un software aiuta a visualizzare il risultato e a scongiurare le brutte sorprese.

Un valido aiuto per i progettisti, i decoratori d’interni ma anche semplicemente per i proprietari di casa che vogliono ridisegnare spazi e rifiniture: le app per dare corpo alle proprie idee sono svariate. Alcune sono gratuite come SketchUp, tra i più completi programmi per la progettazione 3D. L’abilità nel tratteggiare un canovaccio con carta e penna si coniuga all’efficacia immersiva della percezione finale: sembra di muoversi, grazie allo strumento, attraverso le stanze di casa. La versione duplice, gratuita per gli appassionati e a pagamento per i professionisti, si presta ai progetti più variegati. Facile, immediato e valido: Floorplanner è, invece, perfetto per visualizzare la planimetria in 2D e poi, in un secondo momento, passare al 3D per gli aspetti più decorativi. Il vantaggio? Non bisogna scaricare nessun software, il programma si può comodamente utilizzare online.

Per progetti più complessi, che richiedono rappresentazioni strutturate, ci si può affidare a SmartDraw. Vanta una rosa molto ampia di materiali da costruzioni e numerosi modelli di planimetrie che permettono di spaziare tra le diverse soluzioni. Unico neo: il costo. SmartDraw, come molti programmi, è a pagamento anche se offre una settimana di prova ai nuovi utenti. Simile per l’approccio immersivo a SketchUp, Planner 5D unisce la facilità di utilizzo alla bellezza del risultato. Il software, che sposa iOS, può essere impiegato comodamente su iPad o iPhone. Si comincia disegnando il pavimento, sperimentando le rifiniture, poi si passa a mobili e complementi e, infine, si aggiungono finestre e porte, per poi cominciare il tour 3D virtuale. L’utilizzo dello strumento è gratuito, mentre sono a pagamento i complementi di arredo opzionali. Al termine della progettazione è possibile anche stampare il lavoro in formato fotorealistico.

Il mobilio dei brand più di tendenza affollano, invece, il catalogo digitale di HomeByMe, il programma che permette di avere un’idea molto chiara dell’arredamento dei sogni. Il progetto può essere arricchito da decorazioni e complementi che già esistono sul mercato. L’eventuale acquisto, in un secondo momento, sarà quindi molto preciso e consapevole. Se il tempo a disposizione è poco, allora corre in soccorso Roomstyler 3D Home Planner che permette di creare una stanza in pochi minuti. Anche per questo strumento il catalogo è molto ricco e attuale. Carpetright è, invece, di grande aiuto quando ci si trova ad affrontare la scelta dei rivestimenti per il pavimento. Il programma è molto intuitivo: è sufficiente scattare una foto della stanza scelta e caricarla sul visualizzatore per poi passare all’analisi delle proposte e ai tentativi di abbinamento.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Tech & Scienza
  • 1