Smartphone

Le migliori app
per musicisti

Le migliori app <br />per musicisti
Dall’esercizio con il metronomo, alla lettura di spartiti fino alla registrazione di brani, sono ormai molte le soluzioni a portata di smartphone.

Le migliori app
per musicisti

Dall’esercizio con il metronomo, alla lettura di spartiti fino alla registrazione di brani, sono ormai molte le soluzioni a portata di smartphone.

La rivoluzione digitale ha toccato tanti ambiti, e uno nel quale le nuove soluzioni offerte continuano ad aprire orizzonti sempre più ampi è quello musicale. E in tal senso, che ci sia la voglia imparare a suonare uno strumento, oppure il desiderio di cimentarsi nella produzione in proprio di nuovi contenuti, sono già parecchie le app che facilitano sensibilmente attività che in passato avrebbero richiesto molto tempo. Dunque, se le voglia di creare musica o di migliorare la propria abilità sullo strumento esiste veramente, la tecnologia offre tutto quello che serve a portata di smartphone, come mostrano i prossimi esempi.

Abbandonato da tempo il buon vecchio metronomo con la lancetta a indicare il tempo da seguire, la versione 4.0 di questo fondamentale strumento per lo studio e l’esercizio offre molteplici funzionalità. Un esempio lo fornisce l’app Metronome Beats, che permette di modulare il segnale acustico e visivo anche in tempi dispari e con accenti posizionati a piacimento, di preimpostare il numero di battute suonate, oppure di trovare i Bpm di una canzone semplicemente picchiettando il tempo su un apposito pulsante.

Per chi ha già delle solide basi teoriche, molto utile può essere forScore, applicazione per iPad concepita per migliorare la lettura della musica. Tra le specifiche degne di nota vi sono la possibilità di archiviare le partiture, modificare e comporre canzoni, l’integrazione con Dropbox per lo scambio di spartiti in formato PDF, la possibilità di inviare i file via bluetooth o di scannerizzare i fogli tramite la fotocamera del dispositivo.

Per i compositori e cantautori, ottima è invece l’app Songwriters Pad. Qui note e accordi possono essere creati, modificati e arrangiati in maniera molto semplice e intuitiva, con i blocchi dei brani che possono anche essere ripetuti automaticamente. È inoltre possibile usare il registratore integrato per incidere in maniera immediata idee e legarle ai vari progetti. Un altro tesoro per i musicisti è smartChord, soluzione principalmente rivolta a chitarristi e altri suonatori di strumenti a corda. L’app permette di ottenere informazioni sul come suonare accordi, arpeggi e scale. Vi è inoltre un traspositore per poter cambiare facilmente la chiave di qualsiasi brano musicale.

Infine c’è la registrazione, fondamentale per migliorare come musicisti grazie all’ascolto di quanto si è appena suonato. GarageBand è ancora un punto di riferimento in questo ambito, grazie ad una semplicità di utilizzo che trova pochi rivali. Un altro potente registratore è RecForge II, che utilizza i microfoni esterni dello smartphone e offre un monitoraggio in tempo reale sulla qualità della registrazione.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Tech & Scienza
  • 1