Innovazione

Pagare con il palmo
della mano in USA

Pagare con il palmo <br />della mano in USA
Amazon continua a sperimentare nuove tecnologie applicate alla vita quotidiana

Pagare con il palmo
della mano in USA

Amazon continua a sperimentare nuove tecnologie applicate alla vita quotidiana

La notizia risale a qualche mese fa, quando sul blog di Amazon è apparsa questa curiosità in tema di nuove modalità di pagamento. In sintesi, si rivelava l’introduzione in via sperimentale di un nuovo servizio che consente di utilizzare il palmo della propria mano per autenticare gli acquisti e fornire l’autorizzazione per entrare negli uffici, nelle palestre e in altri luoghi chiusi. Al momento si tratta di una tecnologia che è presente solo in alcuni negozi americani, ma con la previsione di una grande espansione nei prossimi mesi.

In pratica, è stato concepito uno scanner intelligente che consente di appoggiare il palmo per poter pagare senza contatto (ovvero, contacless), oppure per accedere ai luoghi per cui serve l’autenticazione personale e biometrica. Tecnicamente, al primo utilizzo sarà necessario effettuare una sorta di «registrazione», inserendo la carta di credito nel caso dei pagamenti, e seguendo le istruzioni sullo schermo dello scanner. La carta e il proprio palmo verranno accoppiati e sarà possibile entrare nei negozi che adotteranno la soluzione semplicemente avvicinando il palmo al lettore. Per ora si tratta di un progetto pilota. Tuttavia si pensa che il sistema possa avere grandi previsioni di espansione per questa tecnologia, anche perché il servizio potrà essere esteso anche a rivenditori di terze parti e altre aziende che potrebbero trovare vantaggiosa la tecnologia. Ad esempio, si potrebbe pensare magari ai grandi uffici, le palestre o gli stadi, in cui è possibile entrare autenticandosi in modo univoco con il palmo della propria mano. Fra l’altro si è scelto il palmo e non altri metodi biometrici per questione di privacy e sicurezza. Infatti, secondo gli esperti non si può risalire all’identità di una persona dall’immagine del palmo, ma nel contempo, al contrario di un’impronta digitale, questo tipo di soluzione ha il vantaggio indubbio di essere senza contatto. La società che ha ideato il sistema ha rassicurato i clienti, affermando che le immagini saranno crittografate in «un’area altamente sicura nel cloud». Gli utenti, inoltre, potranno eliminare i propri dati in qualsiasi momento tramite il sito internet ufficiale del servizio.

Ma questo progetto di pagamento tramite il palmo della mano è solo l’ultimo in ordine di tempo fra quelli brevettati dal colosso guidato da Jeff Bezos. Durante gli ultimi anni l’azienda ha messo la tecnologia al servizio degli utenti in svariate declinazioni, come la serie di supermercati al momento solo in US e in UK in cui si acquista senza passare per la cassa perché il pagamento avviene attraverso un’applicazione dedicata. Si entra, si prende il prodotto che si desidera acquistare e si esce dal negozio: tutto è possibile grazie a tantissime telecamere presenti nel negozio, che consentono di tracciare i nostri acquisti e addebitare il tutto nell’account collegato. Recentemente, ha poi annunciato il lancio a Londra del primo salone da parrucchiere dell’azienda in cui regna la tecnologia. Qui è possibile non solo sfruttare la realtà aumentata per provare una nuova tinta e scegliere il colore giusto, ma sfruttare anche una tecnologia per cui si può indicare un prodotto sullo scaffale e visualizzare le informazioni su uno schermo. Spesso tutti questi progetti fungono da grandi laboratori e test sperimentali, in cui si testano le nuove tecnologie, utilizzando i clienti o i dipendenti come «cavie». In questo modo è possibile migliorare costantemente i vari servizi, sfruttando i feedback dei clienti, e quindi portare queste tecnologie a un livello superiore di adozione per tutti e in tutto in mondo.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Articoli suggeriti
Ultime notizie: Tech
  • 1