Consigli per il weekend

Tempo libero

Che fare nel fine settimana? Ecco alcune proposte tratte dalla ricca agenda che trovate ogni venerdì sulla rivista ExtraSette, consultabile anche attraverso l’app CdT digital

Consigli per il weekend

Consigli per il weekend

Sono molti e per tutti i gusti gli eventi proposti tra venerdì e domenica, nel rispetto delle direttive legate all’emergenza sanitaria. Abbiamo selezionato per voi, come di consueto, alcune proposte tratte dall’agenda della rivista ExtraSette, che trovate puntualmente ogni venerdì in allegato al Corriere del Ticino per essere sempre aggiornati sugli eventi e le mostre in programma nell’arco della settimana.

Iniziamo dalle sonorità jazz rock pop

Il quartetto capitanato da Oskar Boldre.
Il quartetto capitanato da Oskar Boldre.

La rassegna Voci Audaci della stagione Osa! si avvia al termine con un debutto: quello del direttore artistico Oskar Boldre con il progetto Canzoni raccolte, che presenterà insieme al suo quartetto sabato 7 novembre alle 20.30 nella Sala dei Congressi di Muralto (iscrizioni qui). Dal canto difonico agli evergreen del pop, al centro del primo concerto del Festival della Musica organizzato domenica 8 alle 17.00 nella Sala multiuso di Arbedo dalla sezione di lingua italiana della Società Svizzera di Pedagogia Musicale: i Solisti di Sasso Corbaro propongono nell’occasione un programma denominato Passione (iscrizioni qui).
A Locarno, invece, venerdì 6 novembre serata all’insegna della musica acustica con il gruppo In the river, in scena al bar Festival dalle 19.30 alle 21.30; mentre allo Spazio Elle domenica 8 dalle 17.30 spazio all’improvvisazione con il Bass Clarinet Trio, ospite della rassegna Musica nel presente (iscrizioni qui). L’improvvisazione è protagonista anche al Teatro di Banco, dove sabato alle 21.00 il percussionista Ivano Torre e il violoncellista Mattia Zappa proporranno un programma che spazierà da pagine classiche a brani più moderni, fino a sperimentare nuove sonorità.

A proposito di musica classica

La violinista Daniela Zanoletti e la violista Patriyia De Santis formano il Duo solistico di archi dell’Orchestra da Camera Arrigo Galassi.
La violinista Daniela Zanoletti e la violista Patriyia De Santis formano il Duo solistico di archi dell’Orchestra da Camera Arrigo Galassi.

Il LuganoMusica Ensemble torna in scena venerdì 6 novembre alle 20.30 al LAC (nella Hall) di Lugano con un programma che spazia dalle composizioni barocche di J.S. Bach fino alle avanguardie del Novecento di Hindemith (iscrizioni qui). Brani di Bach, alternati a pagine firmate da Telemann, animeranno anche la mattinata di domenica, sempre al LAC: protagonisti del nuovo appuntamento con la Hall in musica, dalle 11.00, saranno la violista Georgiana Bordeianu e il clavicembalista Daniele Zanghì (iscrizioni qui).
Sabato 7 novembre, invece, nella chiesa parrocchiale di Caslano si esibirà alle 20.30 il Duo solistico di archi dell’Orchestra da Camera Arrigo Galassi. In scaletta, oltre a composizioni di Bach, brani di Haydn, Clementi, Stamitz, Faurè, Sibelius e Moritzevich Glière.

Per chi invece preferisce il teatro

Ioana Butu e Daniele Dell’Agnola in «Natasha ha preso il bus».
Ioana Butu e Daniele Dell’Agnola in «Natasha ha preso il bus».

La compagnia Teatro delle Radici celebra 40 anni d’attività con un nuovo spettacolo dal titolo re-cordari, che porta in scena al Teatro Foce di Lugano giovedì 5, venerdì 6, sabato 7 alle 20.30 e domenica 8 novembre alle 18.00 (prenotazioni solo online qui). Sempre al Foce, sabato si concluderà il 38. Festival internazionale delle marionette con la Fiaba delle piccole paure (dai 4 anni) proposta alle 14.30 e alle 17.00 dalla compagnia Teatrino dell’Es (prenotazioni solo online qui).
Domenica 8 novembre alle 17.00, invece, al Teatro Sociale di Bellinzona, due anni dopo il suo fortunato debutto, torna in scena Natasha ha preso il bus di Sara Rossi Guidicelli. Pièce imperniata sulle storie di quattro donne dell’Est Europa giunte in Svizzera per occuparsi degli anziani, a casa loro, 24 ore su 24. A rievocare le loro vicende l’attrice Ioana Butu, accompagnata da Daniele Dell’Agnola alla fisarmonica e percussioni. Quasi contemporaneamente, la rassegna Segni d’arte proporrà al Teatro Agorà di Magliaso lo spettacolo Antropolaroid che rievoca le vicende di una famiglia siciliana. «Una polaroid umana» portata in scena alle 17.30 dal pluripremiato attore e regista italiano Tindaro Granata (iscrizioni qui). Ancora domenica 8 novembre, ma alle 16.30, il Teatro del Gatto di Ascona ospiterà Very Little Circus, spettacolo di clownerie (dai 6 anni) di e con Naïma Bärlocher e Gerardo Tetilla (prenotazioni qui).

Altri eventi

Uno scorcio del primo Museo della Posta.
Uno scorcio del primo Museo della Posta.

Nel weekend alla Galleria Baumgartner di Mendrisio si celebrerà la giornata del francobollo con una fiera-esposizione filatelica, che vedrà l’apertura anche del primo Museo della Posta. L’appuntamento non solo per gli appassionati è per sabato 7 e domenica 8 novembre dalle 9.30 fino alle 17.00/16.00.
Segnaliamo infine che il Circus Picard ha deciso di prolungare il suo soggiorno a Bellinzona fino all’8 novembre. In particolare, all’ex campo militare venerdì 6 e sabato 7 verranno proposti due spettacoli alle 15.00 e alle 19.30; mentre domenica l’appuntamento sarà per le 10.30, 14.00 e le 16.30.

Scoprite di più su questi e gli altri eventi in programma fino al 13 novembre sfogliando la rivista ExtraSette in allegato venerdì 6 novembre al Corriere del Ticino e disponibile sempre sull’APP CdT Digital. Per inserire nell’agenda di ExtraSette la segnalazione di un evento scrivere a [email protected]

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Tempo Libero
  • 1
  • 2

    Siamo consapevoli di ciò che mangiamo?

    Il personaggio

    Chiara Jasson è una nutrizionista nota per il suo approccio dolce e positivo: l’abbiamo incontrata per capire come possiamo «fare pace» con il nostro corpo

  • 3

    #finestrasulticino, un successone!

    CORONAVIRUS

    Il nuovo hashtag lanciato dal Corriere del Ticino in questi giorni di emergenza sanitaria sta avendo un grandissimo successo. Ecco come i ticinesi raccontano il nostro Cantone visto dal loro balcone - SFOGLIA LA GALLERY

  • 1
  • 1