logo

“Ho ripulito tutto, avevo lasciato le birre per qualche ora”

Dopo lo sfogo del parlamentare socialista Henrik Bang per dei rifiuti trovati durante una gita a San Bernardino, un ragazzo replica su Facebook

Facebook
 
12
agosto
2018
15:30
Red.Online

SAN BERNARDINO (notizia aggiornata) - Doveva essere una domenica mattina alla ricerca di porcini e mirtilli in mezzo alla natura, per il deputato socialista Henrik Bang, ma funghi e bacche blu, al deputato, sono andati di traverso. Il motivo? Una serie di bottiglie di birra e cartacce trovate nel bosco a San Bernardino. La denuncia del politico ticinese su Facebook, con tanto di foto, parla anche di 12.90 franchi in moneta dimenticati sul posto. Bang nel post spiega: "Oggi con me non avevo sacchetti per rimuovere tali schifezze ma ci tornerò prossimamente per evacuare il tutto, anche se mi rimane una piccola speranza che questo venga fatto dagli autori." Il parlamentare del PS vorrebbe restituire i soldi agli autori del "misfatto", a patto che si facciano vivi per ripulire "lo schifo" lasciato nel bosco.

Il posto è stato pulito

Qualche ora dopo Henrik Bang ha diffuso su Facebook le foto del luogo completamente ripulito, commentando: "Anche per questo scorcio di bosco e prato questa serata sarà più piacevole e meno sporca. La natura ringrazia".  Un ragazzo, che avrebbe ripulito il luogo, ha replicato al post del parlamentare: "Davvero ammirevole la sua battaglia contro l'abbandono dei rifiuti in mezzo ai boschi, un fenomeno che provoca davvero molta amarezza e indignazione. Le persone che non rispettano l'ambiente non comprendono la bellezza della natura e l'importanza di preservarla affinché ciascuno ne possa godere. Detto ciò, per la sua 'battaglia' per promuovere l'ordine ha scelto il caso sbagliato. La foto, che avrà scattato di prima mattina, ritrae una situazione che all'apparenza potrebbe sembrare un completo abbandono di bottiglie di vetro, i resti di una serata brava tra ragazzi con qualche birra di troppo. Bene, i suoi pregiudizi sono assolutamente infondati visto che ho provveduto personalmente alla pulizia di quel magnifico posto la mattina stessa, ancor prima di essere al corrente del suo post provocatorio. Mi prendo cura da anni del posto in questione, ci sono particolarmente affezionato e non mi permetterei mai di inquinare l'ambiente perché comprendo a pieno la rabbia che potrebbe provocare una tale mancanza di rispetto per la natura. Sono profondamente dispiaciuto che il suo post provocatorio basato solo su pregiudizi, da cui deduco che è una persona particolarmente affezionata alla cura dell'ambiente come il sottoscritto, abbia preso come riferimento una situazione che alla base non ha nessun tipo di incuria o di inciviltà e che non fa assolutamente al caso per la sua battaglia contro l'abbandono dei rifiuti". Aggiungendo poi di aver "lasciato le birre incustodite per qualche ora". Il parlamentare ha promesso di restituire i 12.90 franchi al giovane che "mi ha scritto in pvt scusandosi".

Prossimi Articoli

Niente plastica nei cocktail, a Locarno è un successo

Alcuni locali hanno partecipato all'iniziativa green promossa da Pernod Ricard: cannucce di carta per i drink - Andrea Bianco di MovirlavidA racconta com'è andata

Vive in Italia il gatto più lungo del mondo

Si chiama Barivel, misura un metro e venti centimetri, pesa nove chili e vive a Vigevano, nel Pavese

Ecco il "rolling hotel": la prima casa degli Aerosmith

Prima di diventare famoso, il gruppo musicale viaggiava in un furgone a caccia di concerti - Lo hanno ritrovato i due protagonisti dello show 'American Pickers'

Edizione del 19 agosto 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top