Arte gastronomica

Giocare con l’alta cucina in 20 portate

A S.Pellegrino Sapori Ticino grande successo per la «sharing experience» di Silvio Germann dell’Igniv by Andreas Caminada

 Giocare con l’alta cucina in 20 portate
Dal personale di sala alla brigata di cucina: un successo che si deve all’intero team.

Giocare con l’alta cucina in 20 portate

Dal personale di sala alla brigata di cucina: un successo che si deve all’intero team.

 Giocare con l’alta cucina in 20 portate
Claudio Bollini (a sinistra) ha ospitato nella cucina del Seven Lugano The Restaurant lo chef Silvio Germann.

Giocare con l’alta cucina in 20 portate

Claudio Bollini (a sinistra) ha ospitato nella cucina del Seven Lugano The Restaurant lo chef Silvio Germann.

 Giocare con l’alta cucina in 20 portate
All’inizio del percorso gastronomico, in tavola sono arrivati 4 snack in versione finger food.

Giocare con l’alta cucina in 20 portate

All’inizio del percorso gastronomico, in tavola sono arrivati 4 snack in versione finger food.

 Giocare con l’alta cucina in 20 portate
Tra i sei diversi antipasti, a conquistare è stato tra gli altri il ceviche con cavolo rapa.

Giocare con l’alta cucina in 20 portate

Tra i sei diversi antipasti, a conquistare è stato tra gli altri il ceviche con cavolo rapa.

 Giocare con l’alta cucina in 20 portate
Asparagi, scampi e cedro erano gli ingredienti di un piatto da condividere tra commensali.

Giocare con l’alta cucina in 20 portate

Asparagi, scampi e cedro erano gli ingredienti di un piatto da condividere tra commensali.

 Giocare con l’alta cucina in 20 portate
Costolette di manzo con cavolo e salsa BBQ – Pollo con tartufo e sedano.

Giocare con l’alta cucina in 20 portate

Costolette di manzo con cavolo e salsa BBQ – Pollo con tartufo e sedano.

 Giocare con l’alta cucina in 20 portate
Presente anche la “quota mediterranea” con i ravioli al brasato.

Giocare con l’alta cucina in 20 portate

Presente anche la “quota mediterranea” con i ravioli al brasato.

 Giocare con l’alta cucina in 20 portate
Tra le 20 ricette proposte durante la serata, anche il piatto vegetariano a base di lattuga romana brasata.

Giocare con l’alta cucina in 20 portate

Tra le 20 ricette proposte durante la serata, anche il piatto vegetariano a base di lattuga romana brasata.

 Giocare con l’alta cucina in 20 portate
Dolce sorpresa sotto la croccante scorza della meringa.

Giocare con l’alta cucina in 20 portate

Dolce sorpresa sotto la croccante scorza della meringa.

 Giocare con l’alta cucina in 20 portate
Nella sfera di zucchero trasparente di uno dei dessert si intravede il cuore più goloso.

Giocare con l’alta cucina in 20 portate

Nella sfera di zucchero trasparente di uno dei dessert si intravede il cuore più goloso.

 Giocare con l’alta cucina in 20 portate
Il carrello delle caramelle dell’Igniv by Andreas Caminada.

Giocare con l’alta cucina in 20 portate

Il carrello delle caramelle dell’Igniv by Andreas Caminada.

 Giocare con l’alta cucina in 20 portate
La brigata di cucina di Bad Ragaz insieme allo chef Silvio Germann.

Giocare con l’alta cucina in 20 portate

La brigata di cucina di Bad Ragaz insieme allo chef Silvio Germann.

 Giocare con l’alta cucina in 20 portate
Ad accompagnare la serata di food sharing sono stati scelti i vini dell’azienda Tamborini di Lamone.

Giocare con l’alta cucina in 20 portate

Ad accompagnare la serata di food sharing sono stati scelti i vini dell’azienda Tamborini di Lamone.

 Giocare con l’alta cucina in 20 portate
Claudio Bollini è stato l’autore degli stuzzichini durante l’aperitivo al Seven Lugano.

Giocare con l’alta cucina in 20 portate

Claudio Bollini è stato l’autore degli stuzzichini durante l’aperitivo al Seven Lugano.

 Giocare con l’alta cucina in 20 portate
A tavola, l’esperienza della condivisione è risultata molto “social”.

Giocare con l’alta cucina in 20 portate

A tavola, l’esperienza della condivisione è risultata molto “social”.

 Giocare con l’alta cucina in 20 portate
Valentina Tamborini ha presentato agli ospiti le sue etichette durante la cena.

Giocare con l’alta cucina in 20 portate

Valentina Tamborini ha presentato agli ospiti le sue etichette durante la cena.

 Giocare con l’alta cucina in 20 portate
I commensali del tavolo dell’azienda V-Zug, che ha promosso la serata di S.Pellegrino Sapori Ticino.

Giocare con l’alta cucina in 20 portate

I commensali del tavolo dell’azienda V-Zug, che ha promosso la serata di S.Pellegrino Sapori Ticino.

 Giocare con l’alta cucina in 20 portate
Silvio Germann e Dany Stauffacher in cucina.

Giocare con l’alta cucina in 20 portate

Silvio Germann e Dany Stauffacher in cucina.

 Giocare con l’alta cucina in 20 portate
Un fuori programma dal menu: chicken nuggets al fumo di pino cembro.

Giocare con l’alta cucina in 20 portate

Un fuori programma dal menu: chicken nuggets al fumo di pino cembro.

LUGANO - Un’esperienza davvero unica nel suo genere e di certo una prima assoluta per S.Pellegrino Sapori Ticino che lunedì 6 maggio ha vissuto il suo battesimo alla condivisione di alta cucina. A portare al Seven Lugano The Restaurant questo particolare concetto di gastronomia è stato il ventinovenne Silvio Germann, delfino del famoso tristellato Andreas Caminada che gli ha affidato Igniv, il ristorante che porta il suo nome all’interno del Grand Resort Bad Ragaz. 17 punti GaultMillau e una stella conquistata ad appena 26 anni: il talento del cuoco, faccia pulita e un sorriso contagioso, ci è chiaro dopo soli 10 minuti in cucina. Lo spettacolo, in questo caso, si è svolto anche dietro le quinte: una brigata giovanissima, affiatata e coordinata ha lavorato a molti piatti diversi, sperimentando per la prima volta il concetto di food sharing fuori dal ristorante e per 80 persone.

Seduti a tavola, i commensali hanno «giocato» a dividere e condividere le 20 portate protagoniste della serata, in un susseguirsi continuo di sapori diversi: dai piatti più corposi a quelli vegetariani, dagli eleganti impiattamenti orientali a piccole opere di ingegneria culinaria, dai profumi di ispirazione messicana alle ricette peruviane. Una giostra divertente ed emozionante, con continue sorprese al palato che ha invitato il pubblico a godere in compagnia della cena, spartendo le portate e creando una sorta di spirito di squadra. Per finire, un carrello di dolci leccornie in stile Paese dei balocchi, per continuare l’esperienza di condivisione anche a casa, con parenti, amici e bambini.

Una cena nella quale i giovani talenti sono stati rappresentati anche in ambito enologico. Infatti, ad accompagnare questo percorso sui generis, compito non facile visto l’incredibile mix di sapori proposto, sono stati i vini Tamborini. Storicamente tra le aziende più conosciute ed apprezzate sul territorio, la cantina di Lamone ha mostrato anche il suo lato «young», grazie ad una delle nuovissime etichette della «Valentina Wine Collection». Tra etichette che hanno fatto la storia dell’azienda e novità che strizzano l’occhio ad un pubblico più giovane, Valentina Tamborini ha saputo raccogliere il testimone del padre ed oggi porta avanti con entusiasmo i grandi vini di famiglia.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Tempo Libero
  • 1