L’annata del gelo ha dato
prodotti di qualità

IL VISO DEL VINO 2017

I rossi del 2017 oggi mostrano tutto il loro potenziale: sono eleganti, sobri e ben strutturati

L’annata del gelo ha dato<br />prodotti di qualità

L’annata del gelo ha dato
prodotti di qualità

L’annata del gelo ha dato<br />prodotti di qualità

L’annata del gelo ha dato
prodotti di qualità

L’annata del gelo ha dato<br />prodotti di qualità

L’annata del gelo ha dato
prodotti di qualità

L’annata del gelo ha dato<br />prodotti di qualità

L’annata del gelo ha dato
prodotti di qualità

Il 2017 sarà ricordato come l’annata del gelo: da nord a sud, fino in Toscana, nelle notti dal 20 al 22 maggio, le temperature sono scese sotto gli zero gradi. Alla nostra latitudine, a Sud del Gottardo, pochi sono i vigneti che hanno subito danni ingenti. Tuttavia, chi ne è stato colpito, come il comune di Gordola nel mese di luglio, ha risentito sul quantitativo del raccolto finale tanto da registrare una delle vendemmie più piccole: -21% rispetto all’anno precedente e -12% rispetto alla media decennale.
Da alcuni anni assistiamo a vendemmie precoci: le condizioni meteo hanno permesso di raccogliere uve con buone gradazioni zuccherine e, nell’ultima decade di agosto, nei vigneti già si sentiva il chiacchiericcio dei vendemmiatori. Le uve perfette incantinate, da subito, hanno preannunciato una grande annata. Come sempre avviene in questi casi, però, si preferisce attendere qualche mese prima di pronunciarsi ma, già durante la fermentazione, i vini sprigionavano profumi freschi di frutta matura, un colore ricco di riflessi violacei e tannini maturi preannunciando grandi qualità.
La ricerca del vino perfetto, del quale ci si ricorderà negli anni, ha stimolato gli enologi a curare nei minimi dettagli le temperature di fermentazione e la durata di macerazione. Valutata la struttura, l’equilibrio e l’eleganza del vino, ecco che, con un minuzioso dosaggio, l’affinamento in botte, ha prodotto nettari complessi ed eleganti.
Due anni sono ormai trascorsi dalla vendemmia 2017: i vini, oggi, mostrano tutto il loro potenziale e potrete venire a scoprirli lunedì 2 settembre al Palazzo dei Congressi di Lugano. Vini eleganti, sobri o strutturati ognuno con la sua personalità, ognuno a rappresentare il carattere e lo stile del produttore-imprenditore. Il vino in Ticino, da anni, non è più solo Merlot o, meglio, Merlot rosso. Il Merlot vinificato in bianco è una realtà ormai acquisita che occupa oltre il 20% della nostra produzione. Dal canto loro, i vini barricati, dopo i tentativi degli anni Ottanta, oggi hanno un equilibrio di frutto e legno elegante e complesso tanto che sono riconosciuti dal Gotha internazionale. Scopriteli e degustateli in un ambiente professionale e con i protagonisti del mondo vitivinicolo ticinese.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Tempo Libero
  • 1

    Sul terrazzo del Mendrisiotto

    Itinerari

    Posto a 1.700 metri d’altezza il Monte Generoso offre una panoramica mozzafiato su Alpi e Pianura Padana – Straordinarie meraviglie della natura e dell’uomo si possono scoprire anche lungo i suoi sentieri – Stagione al via nel weekend con l’apertura del Fiore di pietra

  • 2

    Torte originali per compleanni «diversi»

    A casa con voi

    Tanti auguri da ExtraSette e Corriere del Ticino ai bambini e ragazzi che hanno compiuto gli anni tra fine aprile e inizio maggio e ci hanno mandato una foto dei festeggiamenti – GUARDA LE FOTO

  • 3

    Andar per parchi

    Tempo libero

    Dopo la quarantena torna la voglia di muoversi all’aperto a contatto con la natura - E allora perché non approfittare delle molte aree verdi del nostro cantone? Ecco qualche consiglio

  • 4

    La quarantena e quei 2 chili di troppo

    Salute

    Chiuso il lockdown in molti devono fare i conti con la bilancia e un peso forma ammaccato - I consigli della dietista Barbara Richli: «Se avete fame bevetevi un bel bicchiere d’acqua» - Over 65 e rischi

  • 5

    Ballare è tutta salute

    Movimento

    I molteplici benefici di un’espressione artistica che è prima di tutto un impulso naturale – L’esperto: «Siamo nati per danzare» e la musica ci spinge a farlo, ognuno in un modo che lo contraddistingue dagli altri

  • 1
  • 1