VENEZIA

Lapo «El Can» trova 56 dosi di cocaina a casa di un giovane

Il segugio antidroga ha permesso alla polizia di Venezia di arrestare un 20.enne albanese, ma sui social si scatena l’ironia

Lapo «El Can» trova 56 dosi di cocaina a casa di un giovane
(Foto Facebook)

Lapo «El Can» trova 56 dosi di cocaina a casa di un giovane

(Foto Facebook)

VENEZIA - È «arruolato» da agosto, ma più che per le sue imprese, questo pastore tedesco dell’antidroga finora è salito alla ribalta per il suo soprannome: Lapo «El Can». Quando la scorsa estate il sindaco di Venezia ha presentato il segugio Lapo, sui social si è scatenata l’ironia degli utenti ed immediato è arrivato l’accostamento per omonimia a Lapo Elkan, erede della dinastia Agnelli. Da qui il soprannome «El Can» con il quale è ormai conosciuto il poliziotto a quattro zampe. Qualche giorno fa però il suo fiuto infallibile ha portato al fermo di un 20.enne albanese, trovato in possesso di 56 dosi di cocaina nascoste nel condizionatore di casa. Il giovane è stato fermato insieme a un amico il 7 maggio dagli agenti dalla polizia locale di Venezia. L’amico era in possesso di hashish, mentre il 20.enne aveva con sé sei dosi di cocaina. La polizia locale ha quindi deciso di effettuare una perquisizione a casa del giovane e, grazie al pastore tedesco, è stata rinvenuta la cocaina.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Tempo Libero
  • 1