Alta cucina

S.Pellegrino Sapori Ticino: il grand opening di Lugano

Dai gusti mediterranei alle contaminazioni orientali: la gastronomia svizzera è sempre più aperta al mondo

 S.Pellegrino Sapori Ticino: il grand opening di Lugano
Gli chef protagonisti della serata: Domenico Ruberto e Marcus G. Lindner.

S.Pellegrino Sapori Ticino: il grand opening di Lugano

Gli chef protagonisti della serata: Domenico Ruberto e Marcus G. Lindner.

 S.Pellegrino Sapori Ticino: il grand opening di Lugano
Tutte le serate iniziano con gli stuzzichini di aperitivo degli chef, insieme allo Champagne Laurent Perrier.

S.Pellegrino Sapori Ticino: il grand opening di Lugano

Tutte le serate iniziano con gli stuzzichini di aperitivo degli chef, insieme allo Champagne Laurent Perrier.

 S.Pellegrino Sapori Ticino: il grand opening di Lugano
Ricciola, mela, cetriolo, cracker di riso da sushi.

S.Pellegrino Sapori Ticino: il grand opening di Lugano

Ricciola, mela, cetriolo, cracker di riso da sushi.

 S.Pellegrino Sapori Ticino: il grand opening di Lugano
Legine australe con la sua emulsione, pistacchio di Bronte e paté di barbabietola.

S.Pellegrino Sapori Ticino: il grand opening di Lugano

Legine australe con la sua emulsione, pistacchio di Bronte e paté di barbabietola.

 S.Pellegrino Sapori Ticino: il grand opening di Lugano
Riso Carnaroli Riserva San Massimo, essenza di datterino, burro d’alpe, pepe al mortaio e ricotta silana.

S.Pellegrino Sapori Ticino: il grand opening di Lugano

Riso Carnaroli Riserva San Massimo, essenza di datterino, burro d’alpe, pepe al mortaio e ricotta silana.

 S.Pellegrino Sapori Ticino: il grand opening di Lugano
Vitello della Valle di Simmen, piselli, frutto della passione, asparagi e speck.

S.Pellegrino Sapori Ticino: il grand opening di Lugano

Vitello della Valle di Simmen, piselli, frutto della passione, asparagi e speck.

 S.Pellegrino Sapori Ticino: il grand opening di Lugano
Babà, consistenze agli agrumi, mela candita e gelato alpino.

S.Pellegrino Sapori Ticino: il grand opening di Lugano

Babà, consistenze agli agrumi, mela candita e gelato alpino.

 S.Pellegrino Sapori Ticino: il grand opening di Lugano
I vini protagonisti della serata.

S.Pellegrino Sapori Ticino: il grand opening di Lugano

I vini protagonisti della serata.

 S.Pellegrino Sapori Ticino: il grand opening di Lugano
Si chiama “TTI”, l’aperitivo di Pernod Ricard che strizza l’occhio al territorio e all’amaro Ramazzotti, base del cocktail.

S.Pellegrino Sapori Ticino: il grand opening di Lugano

Si chiama “TTI”, l’aperitivo di Pernod Ricard che strizza l’occhio al territorio e all’amaro Ramazzotti, base del cocktail.

 S.Pellegrino Sapori Ticino: il grand opening di Lugano
Da destra: Dany Stauffacher, Michele Unternährer (Presidente di GastroLugano), sua moglie e Kaspar Weber (direttore ad interim di Ticino Turismo).

S.Pellegrino Sapori Ticino: il grand opening di Lugano

Da destra: Dany Stauffacher, Michele Unternährer (Presidente di GastroLugano), sua moglie e Kaspar Weber (direttore ad interim di Ticino Turismo).

 S.Pellegrino Sapori Ticino: il grand opening di Lugano
Da sinistra: Daniel Koetser (GM de Le Grnd Bellevue – Gstaad), Dany Stauffacher e Giuseppe Rossi (GM Hotel Splendide Royal – Lugano).

S.Pellegrino Sapori Ticino: il grand opening di Lugano

Da sinistra: Daniel Koetser (GM de Le Grnd Bellevue – Gstaad), Dany Stauffacher e Giuseppe Rossi (GM Hotel Splendide Royal – Lugano).

 S.Pellegrino Sapori Ticino: il grand opening di Lugano
Marcus G.Lindner all’opera durante la serata.

S.Pellegrino Sapori Ticino: il grand opening di Lugano

Marcus G.Lindner all’opera durante la serata.

 S.Pellegrino Sapori Ticino: il grand opening di Lugano
Viviana Pasta ha raccontato al pubblico il suo Galanthus, Bianco di Merlot.

S.Pellegrino Sapori Ticino: il grand opening di Lugano

Viviana Pasta ha raccontato al pubblico il suo Galanthus, Bianco di Merlot.

 S.Pellegrino Sapori Ticino: il grand opening di Lugano
Michele Conceprio ha presentato agli ospiti il secondo vino della serata, il Pio Bianco 2017.

S.Pellegrino Sapori Ticino: il grand opening di Lugano

Michele Conceprio ha presentato agli ospiti il secondo vino della serata, il Pio Bianco 2017.

 S.Pellegrino Sapori Ticino: il grand opening di Lugano
Ivo Monti ha portato allo Splendide il suo “Canto della Terra”. Qui insieme a Piero Tenca.

S.Pellegrino Sapori Ticino: il grand opening di Lugano

Ivo Monti ha portato allo Splendide il suo “Canto della Terra”. Qui insieme a Piero Tenca.

 S.Pellegrino Sapori Ticino: il grand opening di Lugano
Da sinistra: Luca Fochetti, Pietro Minneci, Dany Stauffacher ed Eros Mercolli: da quest’anno V-Zug è uno dei nuovi partner della manifestazione.

S.Pellegrino Sapori Ticino: il grand opening di Lugano

Da sinistra: Luca Fochetti, Pietro Minneci, Dany Stauffacher ed Eros Mercolli: da quest’anno V-Zug è uno dei nuovi partner della manifestazione.

 S.Pellegrino Sapori Ticino: il grand opening di Lugano
La brigata di cucina al completo.

S.Pellegrino Sapori Ticino: il grand opening di Lugano

La brigata di cucina al completo.

LUGANO - Prodotti locali e di stagione: è questa la base da cui si parte per andare alla scoperta di gusti anche piuttosto lontani da quelli tradizionali. L’alta cucina, oggi, è un melting pot di tradizioni e culture, e la Svizzera è maestra nel mescolare il tutto con le giuste proporzioni. Dopo la «puntata zero» dedicata allo chef vallesano Didier de Courten, lunedì 29 aprile all’Hotel Splendide Hotel di Lugano S.Pellegrino Sapori Ticino ha ufficialmente tagliato il nastro, inaugurando una stagione dedicata interamente ai mille volti della cucina rossocrociata. I sapori della Svizzera saranno i grandi protagonisti della kermesse nel 2019, esplorando le contaminazioni culturali che un Paese come il nostro vive quotidianamente nella società, così come nel piatto. Domenico Ruberto, padrone di casa nella cucina de I due Sud, ha accolto il collega Marcus G. Lindner da Le Grand Bellevue di Gstaad per una cena a quattro mani per circa 120 ospiti. Pesci australi che vivono a grandissime profondità, frutta esotica, ricette mediterranee, riso da sushi: nel menu della serata non sono mancati esempi di quanto oggi la cucina sia sinonimo di gusti internazionali che si mescolano a quelli locali. Dalle origini calabresi di Ruberto e austriache di Lindner, infatti, il mix gourmet presentato agli ospiti non ha naturalmente trascurato le chicche svizzere come il burro d’alpe o il vitello della Valle di Simmen. Fil rouge della gastronomia d’eccellenza è stato il sigillo degli Swiss Deluxe Hotels, il gruppo di 40 tra le migliori strutture alberghiere a 5 stelle della Svizzera, di cui i due chef protagonisti fanno parte. Per accompagnare questo percorso culinario sono stati scelti i vini ticinesi della Cantina Monti, vera e propria icona del vino svizzero, di Michele Conceprio e del Castello di Cantone della famiglia Pasta. Tre personalità diverse e tre nettari unici, in un crescendo di complessità al palato che ha saputo tener testa ai grandi piatti della serata. Il prossimo appuntamento con S.Pellegrino Sapori Ticino sarà domenica 5 maggio con Martin Dalsass.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Tempo Libero
  • 1