TCS e FIA

Seggiolini per bambini da donare

Promossa una raccolta per il recupero di dispositivi per la sicurezza dei più piccoli - Saranno donati a famiglie meno fortunate della Moldavia e della Bielorussia

Seggiolini per bambini da donare
Archivio CdT

Seggiolini per bambini da donare

Archivio CdT

RIVIERA - In collaborazione con la Federazione Internazionale Automobile (FIA), il TCS organizza una raccolta di seggiolini auto per bambini inutilizzati da regalare a famiglie, meno fortunate, della Moldavia e della Bielorussia.Il TCS invita quindi i propri soci e chi abita in Ticino a donare i seggiolini, non più usati, consegnandoli, entro la fine di giugno 2019, presso la Sede TCS di Rivera.Il controllo del rispetto delle norme di sicurezza dei seggiolini è garantito dal TCS.

Nel 2018, il TCS ha festeggiato i 50 anni di test dei seggiolini per bambini. Con il lancio di questa iniziativa, volta a raccogliere i seggiolini non più utilizzati da destinare a famiglie meno fortunate della Moldavia e della Bielorussia, il più importante Club della mobilità della Svizzera vuole sottolineare, una volta di più, il suo impegno per la sicurezza stradale.

I soci del TCS, e chi abita in Ticino, possono regalare, fino a fine giugno 2019, i seggiolini non più utilizzati consegnandoli alla Sede TCS di Rivera (tel. 091 935.91.35) dal lunedì al venerdì, dalle ore 08:30 alle ore 16:00; il sabato dalle 08:30 alle ore 11:30.

Al momento della consegna, un collaboratore del TCS effettuerà un controllo sullo stato generale del seggiolino, verificherà il rispetto dei numeri di controllo di omologazione e gli elementi di sicurezza (legacci, protezioni, ecc.). Attualmente sono autorizzati solo i seggiolini che portano l'etichetta arancione con uno dei numeri di controllo ECE R44.03, R44.04 o R129. Maggiori informazioni su questo argomento si trova sull’infoguida-TCS "Bambini in automobile" www.infoguide.tcs.ch.

In collaborazione con la FIA, la Sede centrale del TCS si occuperà poi del ritiro dei seggiolini regalati nei vari punti della Svizzera e della loro ridistribuzione nei Paesi destinatari.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Tempo Libero
  • 1